FINOCCHIETTO SELVATICO RIPASSATO IN PADELLA

Il Finocchietto Selvatico Ripassato in Padella è un un contorno dal profumo avvolgente e dalla preparazione semplice che può essere servito anche come antipasto.
Questa pianta aromatica cresce spontanea in tutta l’area mediterranea come ad esempio in Sicilia, ed è molto utilizzata per dare profumo e carattere alle preparazioni.
Tra le ricette con finocchietto selvatico più conosciute vi è la Pasta con le sarde.
La Ricetta, gli Ingredienti e i Consigli.

Potrebbero interessarti anche queste ricette:

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

1 kg di finocchietto selvatico, 2 spicchi d’aglio svestiti, 4-5 cucchiai d’olio extravergine d’oliva, sale e peperoncino.

PREPARAZIONE

Pulire i rametti di finocchietto selvatico, eliminando i gambi più sciupati o più spessi e duri.
Scegliere i getti più giovani e freschi, con foglie verdi e profumate.
Lavarli accuratamente sotto il getto dell’acqua corrente.
Lessare il finocchietto in acqua leggermente salata per una ventina di minuti o finché risulterà tenero e masticabile.
Scolarlo per bene e, appena sarà ben asciutto, tagliarlo in pezzi.

Versare l’olio in una padella antiaderente e lasciarlo riscaldare.
Rosolarvi, a fiamma bassa, il peperoncino sminuzzato e gli spicchi d’aglio (interi o tritati a seconda delle preferenze).
Unire il finocchietto e ripassarlo in padella a fuoco vivo per 7-8 minuti, mescolandolo con un cucchiaio di legno.
Spegnere non appena il finocchietto si sarà ben insaporito.
Controllare di sale e servire il “Finocchietto selvatico ripassato in padella” tiepido o freddo a seconda dei gusti.

NOTE

  • Il Finocchietto selvatico è una pianta aromatica che cresce spontanea in tutta l’area mediterranea.
  • Si raccoglie in campagna, preferibilmente nelle zone più interne e lontane dalle strade trafficate.
  • Le foglie si utilizzano in cucina sia per il particolare aroma che conferiscono alle vivande sia per le proprietà antinfiammatorie, diuretiche, antispasmodiche, rinfrescanti e depurative.
  • In Sicilia sono l’ingrediente insostituibile per la preparazione della celeberrima “Pasta con le sarde”.
  • Una volta raccolto in campagna, ben nettato, lavato ed asciugato, il finocchietto selvatico si può essiccare in un sacchetto di carta appeso all’ombra o, in alternativa, conservare nel freezer in un contenitore a chiusura ermetica.

VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO


CONSIGLI E RICETTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI


Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.