BRANDY EGG NOGG

DOSI

1/10 di sciroppo di zucchero;
4/10 di Brandy;
5/10 di Latte;
un tuorlo d’uovo;
noce moscata.

PREPARAZIONE

Versare tutti gli ingredienti (tranne il latte) nello shaker assieme a ghiaccio tritato.
Shakerare per una ventina di secondi.
Filtrare con lo strainer direttamente nel tumbler.
Aggiungere il latte e cospargere con un pizzico di noce moscata grattugiata.

NOTE

  • Il Brandy egg nogg è un cocktail ufficiale IBA, nato come variante dell’Egg nog.
  • È un long drink energizzante e corroborante, moderatamente alcolico.
  • L’Egg nogg è una miscela ricostituente scozzese, chiamata “latte del vecchio”, che viene preparata con l’aggiunta di uova e di noce moscata grattugiata.
  • Lo strainer è un colino argentato da bar.
    Viene introdotto nello shaker per evitare che, nel versare il cocktail nel bicchiere, i pezzetti di ghiaccio vi cadano dentro.

QUALCHE NOTIZIA STORICA SUL BRANDY EGG NOGG

Il Brandy egg nogg nacque tra la fine del XVIII secolo e gli inizi del XIX secolo negli Stati Uniti come rimedio per combattere le rigide temperature locali.
Inizialmente il cocktail era a base di Bourbon Whiskey, che in seguito venne sostituito dal Brandy.
Nel tempo il cocktail è diventato la bevanda che per tradizione viene offerta a parenti ed amici durante il periodo natalizio.
Negli Stati Uniti si inizia a bere il Brandy egg nogg il Giorno del Ringraziamento e si termina all’inizio dell’anno nuovo.
Tuttavia, sono numerosi gli americani che continuano a bere il cocktail durante tutto il periodo invernale.
Oltre che negli Stati Uniti, il Brandy egg nogg è consumato nel periodo natalizio anche in Gran Bretagna, nel Canada e nel Lussemburgo.

NON TUTTI SANNO CHE…

L’egg nogg è una variante del “Latte di gallina” una bevanda energizzante a base di whisky molto popolare in Europa.
Arrivata negli Stati Uniti , la bevanda venne preparata con il rhum, che nell’America coloniale veniva chiamato “grog”.
Pertanto l’espressione “egg nogg”, scritta anche “eggnogg”deriva da “egg and grogg (uovo e rhum) che nel tempo si trasformò prima in “egg’n’grog” e poi in “eggnogg”.
per altri, invece, il termine deriva da “egg”, uovo e “nog”, un antico termine inglese che indicava una birra molto forte.

CURIOSITÀ

L’Egg nogg viene chiamato “Lait de poule” in Francia, “eggflip” o “egg-hot” in Inghilterra, “coquito” a Porto Rico e “biersuppe” in Germania.
Una versione non alcolica del cocktail viene consumata nell’America del Nord durante tutto il periodo natalizio.
Invece, in Australia viene consumata durante tutto l’anno.

VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO


CONSIGLI E RICETTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI


Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.