PASTA FRESCA SENZA UOVA

6

Pasta fresca senza uova

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

400 g di farina 00, circa 200 ml di acqua tiepida, un cucchiaio di olio,un pizzico di sale.



PREPARAZIONE

Disporre la farina sul piano di lavoro, preferibilmente in legno.
Formare la classica fontana al centro della farina, poi unire l’olio.
Sciogliere il sale in un bicchiere d’acqua tiepida e versare a poco a poco l’acqua al centro della fontana.
Cominciare a raccogliere con una forchetta la farina che circonda la fontana.
Via via che andrà incorporando dell’altra farina, inizierà a formarsi un impasto leggermente granuloso.
Con un raschietto spingere il resto della farina verso il centro ed incorporarla a poco a poco all’impasto.
Continuare ad impastare energicamente.
Se l’impasto dovesse risultare troppo asciutto, aggiungere dell’altra acqua, nella quantità ottimale di un cucchiaio alla volta.
Impastare fino ad ottenere un impasto compatto ed elastico.
Lasciarlo riposare avvolto nella pellicola, fuori dal frigo, per mezz’ora, in modo che il glutine, che si è sviluppato impastando, si rilassi e renda più semplice tirare la sfoglia.
Tenere presente che più la pasta si fa riposare, meglio si stende.
Prima della cottura, fare asciugare bene la pasta fresca senza uova.
Per la pasta “lunga”, utilizzare, se si possiede, lo stendipasta.

NOTE

  • La pasta fresca senza uova è ideale anche per chi è intollerante alle uova
  • La pasta fresca fatta in casa senza uova può essere utilizzata per creare primi piatti originali e creativi.
  • Per questa preparazione, oltre la farina 00 a seconda del tipo di pasta che si vuole gustare, si può utilizzare la farina di semola di grano duro oppure si possono mescolare vari tipi di farina oltre quelle citate, per esempio farina integrale, farina di castagne, farina di farro, farina di grano saraceno…
  • Si consiglia di unire all’impasto un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, in modo che diventi più sodo ed elastico e che la cottura “tenga” meglio.
Vota la Ricetta o il Consiglio 🙂


6 Commenti
  1. laura ha scritto

    siete molto chiari nella spiegazione ma mi piacerebbe sapere le percentuali per mescolare i diversi tipi di farina con la 00.
    ciao

  2. FraGolosi ha scritto

    Ciao, non ci è possibile suggerirti una percentuale predeterminata, dal momento che dipende dal tipo di impasto che si desidera preparare e agli ingredienti che comporranno il piatto.
    Per ulteriori suggerimenti visita le ricette all’interno della sezione “Con le mani in..pasta”.

  3. Marta ha scritto

    Ciao,
    vorrei sapere come fare per conservare la pasta fresca. Ho provato a surgelarla, ma si e’ incollata. Se invece la devo lasciare per circa 5 ore senza congelarla o cucinarla, e’ meglio che la metto in frigo oppure la lascioa temperatura ambiente?

    1. FraGolosi ha scritto

      Ciao Marta, la pasta preparata in casa (con o senza uova), appena pronta, va adagiata, senza sovrapporla, su un canovaccio, spolverato di farina di semola o di granoturco, e lasciata asciugare per alcune ore.
      Dopo di che può essere cucinata.
      Nel caso in cui, invece, volessi conservare la pasta fresca nel congelatore (per circa tre mesi), dopo averla lasciata asciugare, devi disporla a strati, senza sovrapporla , su vassoietti di alluminio, ben infarinati.
      Devi, poi, separare gli strati con fogli di alluminio, spolverando di farina ogni strato. Copri , infine, il tutto con un canovaccio pulito.
      Al momento dell’utilizzo, cuoci la pasta, versandola ancora congelata in abbondante acqua salata. Il calore dell’acqua la farà scongelare immediatamente.
      Infatti se la lasciassi scongelare, prima di cuocerla, la pasta inevitabilmente si attaccherebbe, compromettendo irreparabilmente il tutto.
      Ciao e a presto!

  4. Eliana ha scritto

    Ciao, ho provato le tagliatelle di pasta con la farina di riso venere (l’ho macinata io con il Bimby) e acqua ma sono impazzita a tirarla (i bordi erano frastagliati e tirandola con l’imperia non riuscivo a fare la sfoglia), poi le tagliatelle si sono rotte durante la cottura. Dove ho sbagliato?
    La ricetta recitava:
    200gr di farina ri riso venere
    70 gr di semola rimacina
    acqua.

    Quanta acqua di deve aggiungere su 270 gr di farina (in questo caso è di riso)? in alcune ricette ho visto che l’acqua è circa la metà della farina. Ancora un’osservazione: più la impastavo e più diventava dura…
    un semi disastro!
    Eliana

    1. FraGolosi ha scritto

      Ciao Eliana, non è possibile indicare la quantità di acqua, perchè dipende dal grado di assorbimento della farina. Aggiungi, poca acqua alla volta, aumentandone o diminuendone la quantità a seconda della necessità. A presto!

Commenta la Ricetta o il Consiglio :)

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.