COME LESSARE IL CAVOLO SENZA CHE PUZZI O ANNERISCA

Alcuni dei consigli presenti provengono da suggerimenti tramandati da generazione in generazione, altri sono stati raccolti tramite un processo di “passaparola”.
Leggi il nostro consiglio su come lessare il cavolo senza che puzzi o annerisca.
Buona lettura!

Come lessare il cavolo senza che annerisca:
Il cavolo è una pianta appartenente alla famiglia delle Brassicaceae.
Ne esistono diverse varietà.
Basti pensare al cavolo nero, al cavolfiore, al cavolo broccolo, al cavolo verza, al cavolo rapa, etc.
I cavoli sono ricchi di composti minerali, i più importanti dei quali sono calcio, fosforo, iodio, magnesio, rame, selenio e zolfo.
Sono, altresì, ricchi di vitamine appartenenti ai gruppi B e C.
Pertanto, fanno tanto bene alla salute.
Purtroppo durante la cottura i cavoli emanano un odore sgradevole.
Vi sono diversi rimedi per assorbire il cattivo odore, evitando che la puzza dei cavoli si diffonda per tutta la casa.

Cuocere cavolfiore senza puzza, alcuni rimedi

  • Alcuni mettono sul coperchio della pentola una fetta di pane ricca di mollica.
  • Altri imbevono la fetta di pane di succo di limone o di aceto e la mettono a cuocere assieme al cavolo.
  • Altri fanno bollire una patata assieme al cavolo o aggiungono alcune foglie di alloro all’acqua di cottura.
  • Altri, ancora, posizionano sul coperchio della pentola, in prossimità dell’uscita del vapore, una tazzina da caffè colma di aceto.
  • Altri, infine, per eliminare la puzza del cavolfiore ed evitare che annerisca, aggiungono un bicchiere di latte all’acqua di cottura.

VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO


CONSIGLI E RICETTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI


Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.