Ricette e Consigli Di FraGolosi

17 Commenti

  1. Fabiola

    Ottima idea, la proverò sicuramente, vorrei solo sapere quando devono essere raccolte le olive. Grazie e a presto

    Reply
    1. FraGolosi

      Le olive verdi si raccolgono intorno ad Ottobre! Grazie a te e a presto!

      Reply
  2. Fabio

    Quando durano le olive fatte in questo modo!!
    Ho notato che viene sterilizzato il barattolo e non il contenuto, non c’è il rischio di botulino o altro?

    Reply
    1. FraGolosi

      Caro Fabio, è buona norma consumare le olive nell’arco di alcuni mesi, per evitare che perdano turgore.
      Per quanto riguarda la conservazione sott’olio, che non prevede la sterilizzazione del contenuto, pur se mantiene gli alimenti fuori del contatto dell’aria, evitando lo sviluppo della flora microbica, non garantisce che si possa escludere la possibile formazione del botulino, un batterio che si sviluppa anche in assenza di ossigeno. Pertanto tale rischio è sempre latente. Per questo motivo è importante utilizzare alimenti di ottima qualità, ben lavati ed asciugati, sterilizzare i barattoli (compreso il coperchio), rispettare le comuni norme igieniche nella manipolazione degli alimenti, conservare i barattoli in luogo fresco ed asciutto.
      Nel contempo, è indispensabile scartare le conserve che presentano rigonfiamenti del coperchio, muffa, bollicine, alterazione del colore o sono maleodoranti.
      Quando la conserva è sospetta, non assaggiare l’alimento conservato e buttare immediatamente tutto.
      Infine, tenere sempre a mente che il rischio associato al consumo di alcune preparazioni alimentari casalinghe non deve essere, mai, sottovalutato.
      A presto 🙂

      Reply
  3. maria rosaria

    la ricetta piu’ seria e precisa fino adesso incontrata.

    Reply
    1. FraGolosi

      Grazie Maria rosaria, il tuo è un complimento che ci gratifica molto! A presto! 🙂

      Reply
  4. ALBINO

    Ciao a tutti, io ho sentito dire che le olive vengono trattate con alcuni grammi di soda caustica per togliere l’amaro. E’ possibile?
    Comunque io aggiungerei al condimento snche dei semi di finocchio ma…è questione di gusti! La ricetta mi piace e vorrei provarla ma purtroppo ormai è troppo tardi e le olive non sono più reperibili. Ciao e complimenti

    Reply
  5. CONCETTA QUATTRONE

    ciao a proposito delle olive schiacciate io ho provato a farle qualche anno ma non mi sono piaciute perche’ sono venute mollacchie secondo te perche’?? grazie in anticipo
    concetta

    Reply
  6. pas

    salve,anche io ho provato a farle l’anno scorso ma con lo stesso risultato di Concetta…sono venute mollacchie,qual’è il segretoper farle restare come il primo giorno??

    Reply
  7. Antonio

    Credo che le olive,dopo schiacciate, complete di nocciolo, vanno addolcite in acqua fredda.

    Reply
  8. marisa conte

    le olive verdi devono rimanere in acqua fino a quando non diventano dolci.
    dopo di che si prendono, si fanno gocciolare bene, si asciugano e si condiscono con olio,peperoncino, aglio e origano.

    Reply
  9. Gaetano De Francisci

    Io aggiungerei i semi di finocchietto

    Reply
  10. giovanni

    Io seguo un metodo antico, in un contenitore di vetro conservo le olive intere con sale ,finocchio selvatico ,aglio in camicia ,buccia di arance acqua e sale, dopo 2/3 settimane prendo un assaggio le schiaggio e le condisco a piacere.

    Reply
  11. mimmo

    per non rimanere mollicce, alla fine della preparazione vanno messe in un grosso vaso cilindrico di vetro o di terracotta con la capienza adeguata circa un paio di chili (di olive) naturalmente condite come avete gia spiegato poi coprire con un tampone di legno o teflon. E il trucco dovè voi direte, mettere sopra il tampone un bel peso di DUE o TRE KG in modo che le olive si (SCHIACCIANO BENE) circa una quindicina di giorni saranno buone e croccanti ciao MIMMO ” PS non dimenticate il peperoncino sono olive alla calabrese naturalmente “

    Reply
  12. Carmelo

    Le Olive schiacciate non si conservano ma si mangiano nel tempo delle olive, conservare è meglio intere con altri procedimenti. Io sono cresciuto con le olive e viceversa, per schiacciare non si adeguano tutte le qualitá di oliva e si raccolgono quando ancora sono tutti verdi altrimenti diventano subito molli. Dalle nostre parti la ricetta è così: dopo averli schiacciati è tolto il nocciolo si mettono SOTTO acqua fresca cambiandola 2 volte al giorno per tre o più giorni, questo dipende dalla specie e dallo stato di maturazione sul l’albero appena cambiano colore cioè diventano di un verde marrone, sono a punto di condire, se si pensa di consumarle in giro di una settimana, allora si condiscono tutti, se no si mette il resto sotto acqua salata e man mano che gli altri finiscono si condiscono, dopo condite sono pronte dopo ca. 36 ore. Per il condimento noi usiamo i semi del finocchietto freschi invece dell’origano, il resto come sopra. Grazie di avermi dato la possibilità di dire la mia.

    Reply
  13. Tonia

    si può usare la stessa ricetta anche per olive nere?

    Reply
    1. FraGolosi

      Ciao Tonia, non è possibile adoperare la stessa ricetta per le olive nere, in quanto la loro consistenza è differente da quella delle olive verdi.
      Infatti,le olive nere hanno ormai raggiunto la piena maturazione e sono morbide, invece quelle verdi sono ancora allo stato iniziale del loro sviluppo e si presentano sode e consistenti.
      Pertanto è possibile schiacciarle. A presto!

      Reply

Commenta la Ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2008 - 2016 - Ricette di cucina di FraGolosi