PETRALI

I Petrali Calabresi sono dolci tradizionali di Reggio Calabria, ovvero biscotti di pasta frolla ripieni, solitamente a forma di mezzaluna, preparati durante le feste di Natale.

Potrebbero interessarti anche queste ricette:

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

Per la pasta frolla:
1 kg di farina 00, 600 g di burro freddo a pezzettini, 300 g di zucchero, 8 tuorli d’uovo, la buccia grattugiata di un limone non trattato (o di un’arancia), un pizzico di sale.
Per il ripieno:
200 g di uva passa, la scorza grattugiata di un’arancia, 300 g di fichi secchi, 150 g di mandorle sbucciate e tostate, 150 g di gherigli di noci, 80 g di cacao amaro, 80 g di frutta candita, 250 g di zucchero, 2 chiodi di garofano, 2 pizzichi di cannella, 500-600 ml di vino cotto (o di marsala).
Per spennellare:
1 tuorlo.
Per decorare:
granella di zucchero colorata.

COME FARE I PETRALI CALABRESI

Preparazione del ripieno:
Preparare il ripieno un giorno prima.
Levare il picciolo ai fichi secchi.
Macinarli assieme ai chiodi di garofano, ai gherigli di noci, alla frutta candita ed alle mandorle.
Mettere, poi, il ripieno in una casseruola.
Unire l’uvetta, la scorza d’arancia, la cannella, il cacao e lo zucchero.
Aggiungere il vino cotto (o il marsala) e porre la casseruola sul fuoco.
Portare ad ebollizione, mescolando accuratamente il tutto.
Lasciare sobbollire, rimestando continuamente, fino a quando si otterrà una consistenza simile a quella di una marmellata.
A questo punto, togliere la casseruola dal fuoco.
Versare il composto in una ciotola e lasciarlo raffreddare.
Farlo riposare fino al giorno successivo.

Preparazione della pasta frolla:
Versare sulla spianatoia la farina a fontana.
Mettere nel centro il burro e lo zucchero.
Iniziare senza alcun liquido, facendo “sabbiare” la farina, il burro e lo zucchero.
Occorre, cioè, ridurre in sabbia questi ingredienti, pizzicandoli velocemente con le dita.
Unire, poi, il sale, l’aroma ed amalgamare il tutto.
A questo punto, unire i tuorli, uno alla volta, passando al successivo solo quando il precedente sarà perfettamente assorbito.
Impastare velocemente fino a formare una pasta morbida ed omogenea.
Fare una palla, avvolgere la frolla nella pellicola trasparente e riporla in frigorifero, coperta, per almeno 30-40 minuti.

Preparazione dei Petrali Calabresi:
Stendere la pasta frolla ad uno spessore di circa 3-4 mm.
Ritagliare dei dischi di circa 5 cm di diametro.
Per ricavare i dischi, in mancanza di un taglia pasta, utilizzare un bicchiere da acqua.
Distribuire i dischi di pasta frolla sul piano da lavoro.
Mettere un cucchiaino abbondante di farcia sulla metà di ogni disco.
Con un dito intriso nell’acqua inumidire i bordi di ciascun disco,
Chiuderli, quindi, a mezza luna, pressando leggermente tutto intorno al ripieno.
Adagiare, poi, i dolcetti su una teglia imburrata ed infarinata (o su carta da forno), distanziandoli gli uni dagli altri.
Spennellare la superficie dei Petrali calabresi con un tuorlo d’uovo sbattuto e cospargerli con granella di zucchero colorata.
Porli a cuocere in forno preriscaldato a 180°C, fino a quando la pasta frolla diventerà lucida e perfettamente dorata.

PETRALI CALABRESI, NOTE E CURIOSITÀ

  • I Petrali sono dolci tradizionali di Reggio Calabria.
  • Essi vengono preparati nel periodo natalizio.

VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO


CONSIGLI E RICETTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI


Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.