PINK OMBRE CAKE

INGREDIENTI PER 6-8 PERSONE

Potrebbero interessarti anche queste ricette:

Per le basi:
2 vasetti di yogurt alla vaniglia da 125 g, 6 vasetti di farina 00 (o 4 vasetti di farina e 2 di maizena), 6 uova, 1 bustina di lievito chimico, 3 vasetti e mezzo di zucchero, 1 cucchiaino di estratto puro di vaniglia, 2 vasetti di olio di semi di girasole, 2 cucchiai di rhum (facoltativo), 1 pizzico di sale.
Per colorare: colorante alimentare rosa in gel.
Per lo stampo: q.b. di burro e farina.
Per la crema al burro: 300 g di burro a temperatura ambiente 750 g di zucchero a velo, 1 cucchiaino di estratto puro di vaniglia, circa 100 ml di latte, colorante alimentare rosa q.b.

PREPARAZIONE

Preriscaldare il forno a 160°C.
Setacciare la farina assieme al lievito.
Versare lo yogurt in una terrina ed utilizzare il vasetto vuoto per misurare gli altri ingredienti.
Unire allo yogurt le uova, lo zucchero, il sale, l’estratto di vaniglia, il rhum (se gradito), sbattendo il tutto a bassa velocità con le fruste elettriche.
Continuando a sbattere, unire in 2-3 volte il mix di farina e lievito, mescolando fino ad ottenere una massa omogenea.
Pesare l’impasto, dividerlo in 4 parti uguali e mettere ciascuna di esse in una ciotola.
Aggiungere qualche goccia di colorante rosa nella prima ciotola e mescolare per rendere omogenea la nuance.
Per dosare il colore, utilizzare uno stuzzicadenti immerso nel gel, in modo da prenderne una piccolissima quantità.
Aumentare la quantità di colorante via via che verrà aggiunto (molto gradualmente) agli altri tre impasti, in modo da ottenere quattro gradazioni di rosa sempre più intense.
Gli impasti andranno di volta in volta rimescolati per rendere omogenea la colorazione.
Tenere presente che è buona norma aggiungere il colorante goccia a goccia, in quanto è conveniente poter intensificare il colore aggiungendo poco per volta dell’altro colorante.

Non è possibile, invece, alleggerire la colorazione se dovesse risultare troppo intensa.
A fine colorazione, l’impasto di ciascuna ciotola dovrà essere più intenso rispetto al precedente, ma meno intenso rispetto al seguente.
Versare l’impasto della prima ciotola in uno stampo da 20 cm di diametro, in precedenza imburrato ed infarinato.
Infornare nel forno già caldo per circa 20-30 minuti (il tempo di cottura dipende dalla potenza del forno utilizzato).
Gli ultimi minuti di cottura, fare la prova stecchino.
A cottura ultimata, estrarre la base, sformarla e metterla a raffreddare su una gratella da pasticceria.
Non appena la prima base è cotta, versare il secondo impasto nello stesso stampo (nuovamente imburrato ed infarinato) e cuocerlo con le stesse modalità.
Cuocere allo stesso modo il terzo ed il quarto strato della torta.
Una volta cotti e raffreddati tutti gli strati, impilarli l’uno sull’altro separandoli con carta da forno.
Nel frattempo, preparare la crema al burro.
Mettere il burro in una grande ciotola e sbatterlo con le fruste elettriche per 1 minuto a velocità media, fino a renderlo cremoso.
Unire la vaniglia ed un terzo dello zucchero a velo, continuando a sbattere per un altro minuto.
Abbassare la velocità ed, alternandoli, unire in tre volte il resto dello zucchero e in due volte il latte.
Terminare con lo zucchero.

Raccogliere la crema che si sarà depositata sulle pareti della ciotola, alzare la velocità e sbattere ancora per 1-2 minuti, fino ad ottenere una crema liscia, soffice e cremosa.
Passare, quindi, all’assemblaggio della Pink Ombre Cake
Posare su ciascuna delle quattro basi un anello metallico (appena più piccolo dello stampo utilizzato per la cottura), pressando in modo da ricavare degli strati della medesima dimensione.
Mediante l’utilizzo di un archetto a filo (chiamato anche livellatore”), eliminare la parte superiore dei quattro strati, quella per intendersi che si è scurita durante la cottura.
Capovolgere, quindi, il primo strato su un piatto da portata, iniziando da quello di colore più chiaro.
Coprirlo con uno strato di crema al burro e posizionarvi sopra la base di colore leggermente più intenso.
Stendere nuovamente la crema e procedere allo stesso modo per le rimanenti due basi, l’ultimo dei quali sarà quello di gradazione più carica.
Stendere la restante crema prima sulla parte superiore della Pink Ombre Cake e, poi, lungo tutto il bordo, in modo da colmare eventuali imperfezioni, livellare tutta la superficie ed impedire di scorgere la colorazione della torta, in modo che essa dopo il taglio risulti sorprendente.
Mettere, quindi, la Pink Ombre Cake a rassodare in frigorifero per alcune ore.
Estrarla dal frigo al momento di servirla.

NOTE

  • La Pink Ombre Cake è una torta americana in cui tutti gli strati sono colorati in diverse nuances di rosa, a partire da quella più delicata fino a quella di colore più intenso.
  • La ricetta da noi suggerita presenta quattro basi di impasto, preparate in uno stampo da 20 cm di diametro, ma nulla osta che le basi siano 5 o più e si adoperi una teglia sia più grande.
    In quest’ultimo caso, naturalmente, le basi saranno più sottili.
  • Per quanto il tipo di impasto utilizzato, noi abbiamo preparato un impasto allo yogurt, ma avremmo potuto realizzare un impasto alle mandorle o un semplice impasto alla vaniglia, come quello adoperato per preparare i muffins oppure altro.
  • Anche la crema avrebbe potuto essere diversa.
    Si poteva adoperare una chantilly, una crema mascarpone e panna o altro.

VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO


CONSIGLI E RICETTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI


Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.