SOSPIRI DI MONACA ALLA MESSINESE

INGREDIENTI PER 6 PERSONE

Per l’impasto:
280 g di farina, 200 g di zucchero, 8 uova, un pizzico di sale.
Per il ripieno:
800 g di ricotta di pecora ben sgocciolata, 250 g di zucchero, un pizzico di vanillina.
Per spolverizzare:
zucchero a velo.

PROCEDIMENTO

Preparazione dell’impasto:
In una ciotola sbattere i tuorli con lo zucchero, fino a quando il composto sarà diventato gonfio e spumoso.
Montare a neve fermissima gli albumi, assieme ad un pizzico di sale.
Aggiungere delicatamente la crema di tuorli e zucchero, mescolando con un movimento dal basso verso l’alto per non smontare gli albumi. Unire poi, a poco a poco, la farina, rimestando delicatamente.
Ungere la placca del forno di olio e spolverarla di farina.
Riempire di composto un sac a poche con beccuccio largo e liscio.
Fare dei mucchietti, ben distanziati tra loro, di diametro più o meno grande, a seconda della dimensione del dolce preferita.
Lasciarli riposare per 15 minuti.
Infornarli in forno già caldo a 180°C, fino a quando assumeranno un bel colore dorato (circa 15-20 minuti).
Farli, infine, raffreddare.

Preparazione del ripieno:
Passare a setaccio la ricotta e lavorarla accuratamente con lo zucchero e la vaniglia.
Se l’impasto dovesse risultare eccessivamente duro, aggiungere un po’ di latte.
Lavorare ancora il composto, in modo che gli ingredienti siano perfettamente amalgamati.
Aprire a metà i sospiri, senza staccarli del tutto.
Farcirli con la crema di ricotta e cospargerli con zucchero a velo.

NOTE E CONSIGLI

  • I Sospiri di monaca sono un dolce tipico di Messina.
  • Quando si devono unire albumi e tuorli, sono sempre questi ultimi ad essere aggiunti agli albumi.
  • La farina potrebbe essere aggiunta alla crema di uova e zucchero prima degli albumi.
  • La quantità dello zucchero nella crema di ricotta può essere aumentata o diminuita, a seconda dei gusti personali.
  • Lo stesso suggerimento vale per l’aggiunta della vaniglia.
  • L’impasto potrebbe essere versato nelle teglie per muffin.
  • I “Sospiri di monaca”, che si vedono nella foto, sono del formato grande.
  • Quelli grandi, in genere, hanno un diametro di circa 10 cm.
  • Per correttezza di informazioni, è necessario chiarire che nella ricetta originale messinese i dolci hanno una forma a mezzaluna.

CURIOSITÀ

  • In dialetto messinese: “SUSPIRI ‘I MONACA”.
  • Non è dato sapere la motivazione dell’insolito nome dato a questi dolci di gusto delicatissimo.
    Probabilmente la loro delicatezza ha fatto pensare ai sospiri delle fanciulle, che un tempo venivano costrette dalla famiglia alla monacazione.

VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO


CONSIGLI E RICETTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI


Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.