TORTA ARCOBALENO

INGREDIENTI PER UNA TORTA DI 26 cm DI DIAMETRO

Potrebbero interessarti anche queste ricette:

Per i 7 strati:
600 g di farina, 576 g di burro a temperatura ambiente, 600 g di uova intere, 500 ml di latte,600 g di zucchero, 2 bustine di lievito per dolci, qualche goccia di estratto alla vaniglia, sale q.b.
Per colorare:
7 coloranti alimentari, preferibilmente in gel, in modo da riprodurre i colori dell’iride: rosso, arancione, giallo, verde, azzurro, indaco e violetto.
Per la bagna al latte:
latte q.b., zucchero q.b.
Per la crema pasticcera:
1250 ml di latte, 310 ml di panna fresca, 310 g di zucchero, 13 tuorli, 100 g di farina 00, 50 g di maizena, 1 bacca di vaniglia o 2 scorzette di limone.

PREPARAZIONE

Realizzazione dell’impasto:
Setacciare la farina.
In una ciotola lavorare con le fruste elettriche per 5 minuti il burro morbido con lo zucchero, finché saranno ben montati, gonfi e spumosi.
Continuando a montare aggiungere un uovo alla volta, unendo il successivo solo quando il precedente è stato ben incorporato.
Aggiungere, a poco a poco, la farina, alternandola con il latte (metterne ¼ di bicchiere da parte).
Terminare con la farina ed un pizzico di sale.
Mescolare con cura.
A parte, versare in una tazza il latte messo da parte e sciogliervi il lievito.
Mescolare finché il composto diventerà spumoso; poi unirlo alla massa, rimestando in modo da amalgamare accuratamente gli ingredienti.
Preriscaldare il forno a 180°C.
Colorazione:
Suddividere la massa in 7 ciotole, avendo l’accortezza di distribuire in ciascuna di esse la stessa quantità di composto, in modo che, a fine cottura, i 7 strati siano tutti di uguali dimensioni.
Aggiungere un colorante per ciotola, dosandolo con la punta di uno stuzzicadenti, fino ad ottenere la colorazione prescelta.
Cottura:
Una volta ottenute le nuances desiderate, occorre infornare gli strati uno (al massimo due) alla volta.
Pertanto, rivestire una tortiera usa e getta con carta da forno (oppure imburrarla ed infarinarla).
Versarvi il primo degli impasti colorati, livellarlo e battere il contenitore, in modo da fare assestare il composto ed evitare la formazione di bolle d’aria.
Cuocerlo per circa 10-15 minuti o fino a quando infilando uno stecchino nella pasta, questo ne uscirà asciutto.
Togliere la teglia dal forno e sollevare la carta da forno in modo da sformare lo strato con facilità.
Lasciarlo intiepidire per 5 minuti, eliminare la carta e metterlo a raffreddare su una gratella da pasticceria precedentemente leggermente unta d’olio (per evitare che la pasta si attacchi).
Procedere allo stesso modo per la preparazione degli altri 6 strati della torta.
Preparazione della crema pasticcera:
Riscaldare il latte assieme alla panna e alla bacca di vaniglia divisa a metà (o alle scorzette di limone).
Spegnerlo al primo bollore, lasciando la bacca (o il limone) in infusione per qualche minuto.
A parte, montare con la frusta elettrica i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso.
Unire la farina e la maizena, mescolando il composto con una frusta, per evitare il formarsi di grumi.
Filtrare il latte per eliminare la bacca di vaniglia (o la buccia di limone) ed aggiungerlo a “filo”, sempre mescolando.
Versare il composto in una casseruola e trasferirla sul fuoco.
Lasciare sobbollire il composto a fiamma moderata fino a quando la crema si addenserà, avendo l’accortezza di rimescolarla continuamente con un cucchiaio di legno per evitare si attacchi al fondo della casseruola.
Successivamente, versarla in una terrina, rimestandola ancora per qualche minuto, in modo da ventilarla.
A cottura ultimata, per evitare che la superficie si solidifichi prima dell’uso, coprire la crema con un foglio di pellicola trasparente o un velo di burro.
Assemblaggio della torta:
Versare un cucchiaio di crema al centro di un piatto da portata e sistemare il primo strato di pan di Spagna.
Con un pennello da cucina inumidirlo con il latte zuccherato.
Ricoprirlo con uno strato abbondante di crema.
Prestare attenzione a spalmare la crema con una spatola da pasticceria, eseguendo un movimento che vada dal centro verso l’esterno.
Proseguire, poi, l’assemblaggio della torta, alternando gli strati di pan di Spagna colorato, la bagna e la crema pasticcera.
Successivamente, utilizzare il resto della crema per ricoprire la torta.
Decorarla, poi, a piacere.
Una volta ultimata, mettere la torta a raffreddare in frigorifero per un’intera nottata.
Se non è possibile, tenerla al fresco almeno per 2-3 ore.

NOTA

  • Se la torta arcobaleno o “Rainbow cake” non è destinata ai bambini, sostituire la bagna analcolica con una contenente un liquore.
  • Per una migliore presentazione della torta Arcobaleno, ricoprirla di panna montata, di pasta di zucchero o altro.
    Decorarla, poi, seguendo estro e fantasia personale.

QUALCHE CONSIGLIO

  • Se, a fine cottura, uno o più Pan di Spagna formano una rigonfiamento sulla superficie, pareggiarlo/i con un coltello affilato.
  • Nell’alternare gli strati colorati tenere presente che è consigliabile rispettare l’ordine dei colori dell’arcobaleno: rosso, arancione, giallo, verde, azzurro, indaco e violetto.

VARIANTE

Al posto della crema pasticcera si può adoperare qualsiasi altro tipo di crema, purché sia di colore chiaro.
Per esempio, si potrebbe utilizzare una crema a base di mascarpone (1,2 l), panna (800 ml) e zucchero (7 cucchiai).

VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO


CONSIGLI E RICETTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI


Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.