TURON

I Turon, conosciuti anche come Banana lumpia, sono uno dei piatti più popolari delle Filippine.
Vengono preparati nelle feste e si possono gustare ovunque.
La Ricetta, gli Ingredienti e i Consigli.

Turon
Turon

INGREDIENTI

Per 18 turon:
10 saba (piccole banane chiamate anche platano) o 6 piccole banane, 18 fogli sottilissimi di pasta chiamata lumpia (o 18 fogli di pasta per involtini primavera), 100 g di zucchero di canna (o semolato).
Per friggere:
olio di semi di girasole (o di cocco).
Per la cottura:
zucchero di canna o semolato (facoltativo).



PREPARAZIONE

Sbucciare le banane “saba”, poi dividere ciascuna di esse in tre parti (o a metà a seconda delle dimensioni) nel verso della lunghezza.
Passarle, poi, nello zucchero di canna (o in alternativa semolato) e sistemarle in un piatto.
Prendere un foglio di lumpia alla volta, lasciando gli altri all’interno della confezione, per evitare che si secchino.
Disporre il foglio di pasta sul piano di lavoro con una delle punte rivolta in basso.
Essendo un foglio di pasta sottilissima e quasi trasparente, l’operazione va fatta con grande delicatezza, in quanto tende a rompersi.
Appoggiare ciascuna fetta di banana passata nello zucchero nella parte più esterna e più vicina a chi arrotola, appena sopra l’angolo del foglio di pasta.

Arrotolare la pasta procedendo con il seguente metodo.
Piegare verso l’interno la parte terminale superiore ed inferiore del foglio di pasta.
Girare verso l’interno anche i bordi laterali (a destra e a sinistra).
Ripiegare, poi, l’involtino dal basso verso l’alto in modo da formare un cilindro.
Chiuderlo accuratamente.
È opzionale passare un dito bagnato in acqua sulla chiusura della pasta per sigillarla.
Procedere allo stesso modo con gli altri fogli, fino a completare i 18 involtini.
È facoltativo passare i turon nello zucchero prima di friggerli.

Scaldare olio abbondante in una padella dai bordi alti e portarlo a circa 170°C.
Friggere pochi turon alla volta, girandoli a metà cottura.
Lasciarli dorare in modo uniforme, cuocendoli circa 3-4 minuti per lato.
Avere l’accortezza di iniziare a cuocere i turon dalla parte della chiusura.
Toglierli con la schiumarola appena diventeranno dorati e croccanti, quindi metterli a perdere l’unto su carta assorbente da cucina.
Trasferire, poi, i turon su un piatto da portata e servirli, a proprio piacimento, caldi, tiepidi o freddi.

NOTE

I Turon sono anche considerati un cibo da strada, in quanto vengono messi in vendita da venditori che circolano in bicicletta per le vie sia delle città che dei piccoli centri delle Filippine.
Si trovano anche in bancarelle itineranti poste agli angoli delle strade.
Si tratta di uno spuntino o una merenda a base di banana tagliata in fette sottili, alla quale può venire aggiunta una fetta di jackfruit, il tutto spolverato di zucchero di canna e avvolto in un foglio di pasta sottilissima, chiamata “lumpia”.
Essa può essere reperita nei negozi di alimenti asiatici.
Una volta pronti tutti gli involtini, essi vengono fritti fino a doratura.
I turon possono venire preparati in anticipo e conservati nel congelatore per un massimo di due settimane.
Al momento di adoperarli, è necessario scongelarli prima di procedere con la frittura.

QUALCHE NOTIZIA SULLE BANANE SABA E SUI LUMPIA

  • Le banane “Saba” sono uno dei più importanti cultivar di banane delle Filippine.
  • Si tratta di banane tipiche filippine, dal gusto meno dolce e più ricche di amido rispetto alle banane che consumiamo in Italia.
    Generalmente vengono consumate cotte, soprattutto nella pasticceria, ma sono ottime anche crude.
    Per la preparazione da noi suggerita devono essere di piccole dimensioni.
  • Se, invece, si utilizzano delle banane di dimensioni normali, dividerle a metà ed ogni parte suddividerla in quattro parti.
    Pertanto, con due banane si potranno preparare 16 turon.
  • Il termine “lumpia” indica degli involtini fritti filippini.
  • Lo stesso termine viene adoperato per indicare i fogli sottilissimi di pasta da farcire ed arrotolare.
  • I lumpia vengono preparati in Asia con farina di grano, acqua, olio di cocco e sale.
    Si possono reperire, anche surgelati, nei negozi di alimenti asiatici.
    Si trovano in forma circolare o quadrata e vengono per lo più adoperati per preparare gli involtini primavera.
  • Per i turon sono preferibili quelli quadrati.

VARIANTI

  • Se non si riesce a reperire i lumpia, in alternativa è possibile adoperare i fogli di pasta per involtini primavera.
  • Oltre alla fettina di banana “saba”, inserire all’interno del foglio di pasta una fettina di “jackfruit”, un frutto chiamato anche “ langka o giaca”, conosciuto per essere il più grande frutto che cresce nel mondo.
    In Italia è impossibile trovare il jackfruit fresco.
    È anche difficile reperire il jackfruit in scatola immerso a pezzi o a fette in uno sciroppo.
    Si trova solo in negozi etnici particolarmente forniti.
    Per questi motivi, si può anche evitare di inserirlo tra gli ingredienti della ricetta.
  • Per un gusto ancora più squisito, durante la frittura cospargere gli involtini di zucchero di canna o semolato (oppure metà e metà).
    Adoperare ½ cucchiaino di zucchero per lato.
Vota la Ricetta o il Consiglio 🙂


OFFERTE DI AMAZON PENSATE PER TE!

► Prova Amazon Pantry e la tua Spesa Alimentare arriva a Domicilio
► Vai alle Migliori Offerte di Pentole, Piatti e Accessori
► Vai alle Migliori Offerte di Elettrodomestici da Cucina
► Scopri le altre Offerte di Amazon

Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.