PARFAIT AL CAFFÈ

INGREDIENTI PER 4-6 PERSONE

Potrebbero interessarti anche queste ricette:

300 ml di panna fresca da montare, 15 g di zucchero a velo, 6 tuorli d’uovo, ½ bicchiere di caffè ristretto, 3 cucchiai di caffè istantaneo in polvere.
Per lo sciroppo:
200 g di zucchero, 100 ml di acqua.
Per decorare:
panna montata e chicchi di caffè di cioccolato.

PREPARAZIONE

Preparare il caffè e, mentre è ancora caldo, sciogliervi dentro il caffè in polvere.
Farlo, poi, raffreddare.
A parte, preparare uno sciroppo di zucchero, facendo bollire per due minuti l’acqua assieme allo zucchero.
Lasciarlo, poi, raffreddare.
In una ciotola di acciaio inossidabile (o in un polsonetto) montare con uno sbattitore a fruste i tuorli, facendo cadere a “filo” lo sciroppo di zucchero.
Lavorare il tutto, fino ad ottenere un composto bianco e spumoso.
Immergere la ciotola in una pentola contenente acqua e cuocere il composto a bagnomaria, su fuoco basso, continuando a montare il tutto con lo sbattitore.
Prestare attenzione a non raggiungere mai il bollore.
Appena la crema diventerà gonfia e ben montata, toglierla dal fuoco ed immergerla in una ciotola piena di cubetti di ghiaccio.

Continuare a sbattere la crema con la frusta, fino a quando si raffredderà, aumentando di volume.
Incorporarvi, poi, il caffè ristretto, ormai freddo.
A parte, montare la panna con lo zucchero a velo.
Unirla al composto con un delicato movimento dal basso verso l’alto.
Foderare uno stampo con la pellicola trasparente e ricoprire con il composto.
Sbattere piano il contenitore, in modo da fare assestare il tutto.
Coprire con la pellicola per alimenti e mettere a raffreddare nel freezer per 5 ore.
Prima di servire, lasciare il contenitore a temperatura ambiente per 15 minuti.
Capovolgere, quindi, lo stampo sul piatto di portata ed eliminare il contenitore e la pellicola.
Decorare il parfait al caffè con ciuffi di panna montata e chicchi di caffè di cioccolato.

NOTIZIE STORICHE E CURIOSITÀ

  • Il termine francese “parfait” significa letteralmente “perfetto”.
  • Nel 1894 la parola entra a far parte del linguaggio culinario e viene utilizzata per indicare un dessert freddo.
  • Si tratta, infatti, di un semifreddo a base di uova, sciroppo di zucchero, panna e l’ingrediente che ne caratterizza il sapore, nel nostro caso il caffè.

NOTE E CONSIGLI

  • Lo stampo classico dei parfaits ha una forma cilindrica con la cupola appuntita.
  • In sostituzione utilizzare uno stampo per budini, purché sia abbastanza alto.

VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO


CONSIGLI E RICETTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI


Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.