Carni bianche

Carni bianche
Sono considerate bianche le carni degli animali da cortile come anatre, capponi, faraone, galline, oche, piccioni, polli e tacchini.
Sono ritenute più salutari rispetto alle carni rosse.
Il colore è dato dalla concentrazione di mioglobina.
Tale concentrazione dipende dalla razza e dall’età dell’animale da macello.
Gli animali più giovani, infatti, hanno una quantità di mioglobina inferiore a quella degli adulti e, quindi, una colorazione più tenue.
Per questi motivi, il vitello ed il suino, a seconda del periodo di macellazione, possono rientrare tra le carni bianche.

« Torna al Dizionario Gastronomico

VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO



Non ci sono commenti