BOMBE AL PROSCIUTTO

INGREDIENTI PER CIRCA 15-20 BOMBE AL PROSCIUTTO (dipende dalle loro dimensioni)

Potrebbero interessarti anche queste ricette:

Per l’impasto:
200 g di farina manitoba, 200 g di farina 00, 300 g di patate, 25 g di lievito di birra, 1 cucchiaino raso di zucchero, 1 tuorlo d’uovo, 50 g di strutto, circa 200-250 ml d’acqua tiepida, sale e pepe.
Per la farcia:
250 g di prosciutto cotto a dadini, 200 g di formaggio tuma a dadini.
Per friggere:
olio di semi di arachidi.

PREPARAZIONE

Mettere le patate con la buccia in una capace pentola, coprirle con acqua fredda leggermente salata e farle cuocere per circa 20 minuti dal momento in cui inizia l’ebollizione.
Nel frattempo, sciogliere il lievito in un due dita d’acqua tiepida ed unire lo zucchero.
Lasciare riposare il composto fino al momento dell’utilizzo.
Trascorso il tempo indicato per la cottura delle patate, verificare se sono morbide con uno spiedo o i rebbi di una forchetta.
A cottura ultimata, scolarle e sbucciarle ancora calde.
Passarle, poi, nello schiacciapatate e raccogliere la purea in una ciotola.
Mescolare le due farine sulla spianatoia e formare la classica fontana.
Versare nella cavità il lievito, il tuorlo d’uovo, lo strutto ammorbidito, il sale e il pepe.

Mescolare ed incorporare la purea.
Lavorare l’impasto con energia, aggiungendo a poco a poco la quantità d’acqua occorrente per ottenere una pasta liscia ed omogenea, che abbia la consistenza di quella da pane.
Fare una palla, coprirla con un canovaccio e metterla a lievitare nel forno spento con la luce accesa per circa 60 minuti o, comunque, fino a quando raddoppierà di volume.
A questo punto, versare nuovamente la pasta sulla spianatoia infarinata, sgonfiarla leggermente e formare un cilindro.
Prelevarne un piccolo quantitativo alla volta e ricavarne delle palle di media dimensione.
Creare al loro interno una piccola apertura (o schiacciarle con un matterello fino a formare un disco) e farcirle con i cubetti di prosciutto cotto ed i dadini di tuma.

Richiudere l’apertura fino a formare una palla, infarinando di tanto in tanto le mani.
Posare le “bombe” su una teglia rivestita di carta da forno.
Coprirle con un canovaccio e lasciarle lievitare nel forno spento per circa 1-2 ore.
A lievitazione ultimata, versare abbondante olio in un tegame dai bordi alti e metterlo a riscaldare sul fuoco.
Immergere pochi pezzi alla volta nell’olio caldo, ma non bollente.
Rigirarli spesso, in modo che possano cuocere all’interno e che prendano un colore dorato all’esterno.
Prelevare via via le “bombe” con una schiumarola e metterle a perdere l’unto su carta assorbente da cucina o su carta paglia.
Servire le “bombe” calde.

NOTA:
Le “bombe salate” sono una ricetta caratteristica della rosticceria catanese.
Ricette simili, però, si possono trovare in tutta la Sicilia.

VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO


CONSIGLI E RICETTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI


Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.