Ricette e Consigli Di FraGolosi

14 Commenti

  1. CAMILLO LA BUA

    Una chicca, in aggiunta alla ricetta: lo zafferano. Sciogliere qualche filo di zafferano in una tazzina con dell’acqua calda di cottura della pasta ed aggiungere il liquido nella mantecatura della pasta con il condimento

    Reply
  2. Alessandra

    Ottima, ma viene ancora più buona aggiungendo oltre lo zafferano, un pò di estratto, si inserisce dopo che si fà appassire la cipolla. Provatela così :-)

    Reply
  3. ignazio di trapani

    brava alessandra.

    Reply
  4. francesca

    Concordo con tutta la procedura e le aggiunte sono fondamentali per rendere questo piatto davvero PALERMITANO.Provate la versione al forno; mettete il tutto in una terrina,coprite con del pangrattato tostato(atturrato) in padella antiaderente con una punta di zucchero e passatele in forno per 7/8 minuti

    Reply
  5. olderico bernetti

    il piatto è buono; vorrei solo sapere se le sarde, quando vanno cotte insieme al finocchietto, debbano essere tagliuzzate o intere.

    Reply
    1. FraGolosi

      Ciao Olderico, le sarde vanno fritte aperte a libro, si spezzetteranno quando verranno mescolate assieme alla pasta. A presto!

      Reply
  6. maria

    il miglior modo per avere piatti originali, gustosi e
    semplici e’ condividere con voi ogni piccolo accorgimento che fa la differenza. SQUISITISSIMA

    Reply
  7. Bigportal

    Appena impiattati gli spaghetti, vanno conditi con pan grattato tostato in padella con un filino d’olio e servito caldo ^_^

    Reply
  8. Pippetto

    A mia un mi piaci. Meglio mangiare il cibo sano di Mac Donald’s. Io ci tengo alla salute!

    Reply
  9. Totò

    Buonissima questa pasta con le sarde. Grazie x la ricetta

    Reply
  10. salvatore

    non è che sia stato inventato”durante uno dei tanti tentativi degli arabi …” ma durante LADOMINAZIONE ARABA DELLA SICILIA,DURATA CIRCA TRE SECOLI,come tanti altri piatti della tradizione(cassata,favedda,cannoli ,caponata,etc)

    Reply
    1. FraGolosi

      Ciao Salvatore, come ben sai la dominazione araba in Sicilia iniziò ufficialmente a partire dallo sbarco a Mazara del Vallo, avvenuto nell’827, e si concluse nel 1091 con la caduta di Noto nelle mani dei Normanni.
      Tuttavia, ancora prima dello sbarco a Mazara del Vallo e precisamente fin dal VII secolo vi furono numerose incursioni musulmane sul suolo siciliano e/o tentativi di conquista (652, 669, 703, 728, 729, 730, etc.).
      È pertanto possibile che la ricetta della Pasta con le Sarde alla palermitana sia nata prima della vera e propria conquista araba della Sicilia.
      Naturalmente, come sempre accade in presenza di ricette antiche, si tratta di supposizioni suffragate da prove non certe, ma comunque ipotizzabili.
      A presto!

      Reply
  11. Giovanni

    Uno dei piatti piú gustosi e particolari della cucina Siciliana, adoro la pasta con le sarde, rigorosamente con bucatino e una bella spolverata di muddrica atturrata :-). Quasi certamente le origini sono arabe, gli arabi erano soliti consumare grandi quantitá di sarde e acciughe, da sempre abbandanti nel mediterraneo, conoscevano il processo di salatura di questi pesci per conservarli piú a lungo. Le acciughe in arabo si chiamano anciuja, da qui un altro piatto tipico Palermitano a pasta ca anciuova, ossia pasta con acciughe :-).

    Reply
  12. sergio

    Siciliano di Palermo, vivo da tanti anni in Sardegna e preparare questi piatti per gli amici mi riempie il cuore di nostalgia per la mia meravigliosa terra siciliana.
    Le sarde le metto in diversi momenti, all’inizio per scioglierne qualcuna insieme al finocchietto che anzichè lessare in acqua lo cucino in padella aggiungendo dell’acqua, poi verso la fine per dare modo di lasciarne pezzetti interi, (non ho l’abitudine di friggerle prima).

    Reply

Commenta la Ricetta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2008 - 2016 - Ricette di cucina di FraGolosi