KETCHUP FATTO IN CASA

La versione di Ketchup Fatto in Casa da noi suggerita è genuina al 100% e non contiene né additivi né aromi sintetici e neppure conservanti che non siano lo zucchero e l’aceto di vino.
Il Ketchup è una salsa agrodolce molto gustosa a base di polpa di pomodoro, aceto di vino bianco, zucchero, aromi e/o spezie (aglio, cipolla, senape, pimento di Giamaica, cannella, chiodi di garofano, noce moscata, paprika, zenzero, etc.).
Per tradizione la salsa ketchup viene adoperata per accompagnare patatine fritte o altre fritture oppure come condimento per panini, sandwich o tramezzini.
Scopri come fare il ketchup in casa.

Ketchup Fatto in Casa
Ketchup Fatto in Casa

Potrebbero interessarti anche queste ricette:

INGREDIENTI PER CIRCA 700 ml DI KETCHUP (dipende dalla consistenza della salsa)

1,5 kg di pomodori rossi maturi, 2 cucchiai di concentrato di pomodoro, 2 spicchi d’aglio, 4 cipolle rosse, 150 ml di aceto di vino bianco (o di sidro di mele), 150 g di zucchero di canna, 2 cucchiaini di senape, 2 foglie di alloro, ½ bastoncino di cannella, 2 chiodi di garofano, 1 cucchiaino di paprika (a proprio gusto dolce o piccante), 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato (circa 2 cm), 1 pizzico di noce moscata, 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva, 1 cucchiaino di sale, ½ cucchiaino di pimento (pepe di Giamaica).

PREPARAZIONE

Per prima cosa, predisporre tutti gli ingredienti.
Sciacquare le foglie di alloro.
Sbucciare le cipolle, lavarle e tagliarle finemente.
Svestire gli spicchi d’aglio, sciacquarli e tritarli.
Ridurre in polvere i chiodi di garofano, il pepe e la cannella.
Lavare i pomodori e praticare un’incisione a croce sulla parte opposta al picciolo. Immergerli per 1 minuto in bollente, in modo da poterli pelare con facilità.
Rimuovere la pelle, dividerli a metà ed eliminare i semi ed il liquido di vegetazione.
Tagliarli, poi, a pezzi.

Scaldare l’olio extravergine d’oliva in un tegame e farvi rinvenire per qualche minuto le cipolle e gli spicchi d’aglio.
Unire il concentrato di pomodoro, 2 cucchiai d’acqua e lasciare insaporire per un minuto, mescolando con un cucchiaio di legno.
Aggiungere i pomodori e mescolare con cura.
Lasciare cuocere, a fuoco dolce e a tegame coperto, per circa 40 minuti, rimestando di tanto in tanto finché il liquido di cottura inizierà a ridursi.
Togliere il coperchio e proseguire la cottura a fuoco medio per 10 minuti.
Passare, poi, i pomodori nel passaverdure con disco a fori piccoli.
Rimettere la polpa di pomodoro nel tegame e, per renderla liscia ed omogenea, frullarla con il minipimer ad immersione.
Unire lo zucchero, l’aceto, la senape, l’alloro, la cannella, i chiodi di garofano, la paprika, lo zenzero, la noce moscata, il sale ed il pepe.
Proseguire la cottura per circa 45 minuti o fino a quando la salsa avrà raggiunto la consistenza densa tipica del ketchup industriale.
Eliminare, poi, l’ alloro.

Assaggiare la salsa ketchup per verificare se occorre operare qualche correzione negli ingredienti, aggiungendo a proprio gusto ancora un po’ di zucchero o di aceto oppure di aromi e/o spezie.
Una volta pronto il ketchup, versarlo in bottiglie o barattoli precedentemente sterilizzati assieme ai coperchi.
Chiudere i contenitori e lasciare raffreddare il ketchup a temperatura ambiente.
Conservarlo, poi, in frigorifero.
Prima di gustare il ketchup attendere un paio di giorni per dar modo ai sapori di amalgamarsi.
Consumarlo entro una settimana al massimo.

COME CONSERVARE IL KETCHUP FATTO IN CASA?

Se desiderate conservare il ketchup per tempi più lunghi è necessario procedere ad una sterilizzazione, la seconda dopo quella dei contenitori e dei coperchi.
Una volta chiusi ermeticamente i barattoli in vetro, avvolgerli uno ad uno in canovacci puliti e sistemarli all’interno di un tegame.
Ricoprirli di acqua fredda fino a sommergerli.
Portare l’acqua a bollore e dall’inizio dell’ebollizione lasciarli bollire per 30-40 minuti, a seconda delle dimensioni dei barattoli.
Trascorso il tempo indicato, togliere il tegame dal fuoco e lasciare raffreddare i barattoli nell’acqua.
Conservarli, poi, in un luogo fresco per 2-3 mesi al massimo
Una volta aperto il barattolo, conservare il ketchup in frigorifero e consumarlo in tempi brevi.

VARIANTI

  • Alcuni aggiungono agli ingredienti su citati qualche goccia di Tabasco, una salsa liquida preparata con peperoncino molto piccante.
  • Tenere, comunque presente che le quantità e le spezie consigliate nella ricetta del Ketchup fatto in casa sono puramente indicative, giacché il loro utilizzo dipende dai gusti personali.

KETCHUP, INFORMAZIONI AGGIUNTIVE

L’etimologia del termine Ketchup è controversa.
Secondo alcuni il nome Ketchup potrebbe derivare da un termine malese che indica una “salsa a base di pesce azzurro macerato e fermentato”.
Secondo altri, la parola ketchup deriverebbe da un termine cantonese che significa “salsa di pomodoro”.
Contrariamente a quanto si possa ritenere, la salsa ketchup è di origine orientale.
La ricetta del ketchup si modernizza quando, alla fine del XVIII secolo, alcuni cuochi statunitensi iniziano ad adoperare il pomodoro tra gli ingredienti.
Nasce così nel 1816 il “Tomato ketchup”.
Il primo ketchup industriale viene realizzato negli Stati Uniti nel 1876.
Esso utilizzava (ed utilizza ancora oggi) come ingredienti aceto, zucchero, cipolla, aglio, aromi e un mix di spezie.
Attualmente vengono commercializzate numerose varietà di ketchup, differenti per quantità di zucchero e di aceto di vino oppure per aromi e spezie.

Vota la Ricetta o il Consiglio 🙂


OFFERTE DI AMAZON PENSATE PER TE!
► Vai alle Migliori Offerte per Spesa Alimentare ► Vai alle Migliori Offerte di Pentole, Piatti e Accessori
► Vai alle Migliori Offerte di Elettrodomestici da Cucina ► Scopri tutte le Migliori Offerte di Amazon


Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.