PESCE ALLA GRIGLIA

INGREDIENTI PER LA GRIGLIATA DI PESCE

Potrebbero interessarti anche queste ricette:

pesci dalla carne compatta e non delicata (pesce spada, sgombro, sarde, acciughe, tonno, dentice, orata, spatola, crostacei, calamari, totani…)

METODO DI COTTURA DEL PESCE ALLA GRIGLIA E PREPARAZIONE

Eviscerare il pesce, senza togliere le lische e la pelle.
Se si comprano dei tranci interi, avere l’accortezza di comprare fette piuttosto alte.
Mettere a bagno il pesce per 20 minuti nella marinatura scelta.
Oleare la graticola e metterla a riscaldare sulla brace.
Appena la carbonella è pronta, posizionare il pesce ben oleato ad una trentina di centimetri dalla brace.
Con un rametto di origano spennellarlo con l’olio della marinata.
Il tempo di cottura per lato è puramente indicativo: da qualche minuto a non più di 10 minuti per pesci grossi, ai quali vanno praticate delle incisioni lungo il corpo, in modo da cuocere bene anche all’interno.
Il pesce, comunque, è cotto quando si staccherà facilmente dalla griglia.
Per girarlo senza romperlo, aiutarsi con due spatole, da posizionare sul lato inferiore e superiore del pesce.
Una volta girato il pesce, farlo cuocere dall’altro lato e, poi, toglierlo con delicatezza, aiutandosi con le due spatole.

GRIGLIATA DI PESCE, ALCUNI CONSIGLI

  • Una marinatura che va oltre i 20 minuti, rende il pesce eccessivamente morbido e, quindi, sbriciolabile.
  • Il pesce cotto ha un colore opaco e l’occhio è appannato e quasi fuori dalle orbite.
  • Per rendere più saporito un pesce di medie e grandi dimensioni, posizionare all’interno della pancia qualche fetta di limone o qualche foglia di alloro ed un pizzico di sale.
  • Quando si preparano degli spiedini di pesce (per esempio di acciughe, gamberi…), inserire una fogliolina di alloro tra l’uno e l’altro pesce.
  • Posizionare con accortezza il pesce sulla griglia: i pesci piccoli cuociono più in fretta di quelli grossi.
  • Servire il pesce alla griglia accompagnato da un salmoriglio classico preparato con olio, succo di limone, aglio, prezzemolo ed origano.

VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO


CONSIGLI E RICETTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI


7 Commenti
  1. francesco ha scritto

    grazie per le info

  2. Massimo ha scritto

    Altro trucco per non far attaccare il pesce alla griglia è quello di avvicinare la griglia alle braci per scaldarla per bene.
    Questa dovrà essere portata poi nella giusta posizione a 30 cm circa dalle braci pronta ad accogliere il pesce ben oliato.
    La pelle del pesce in aderenza con la griglia, si scotterà in un attimo e permetterà di non attaccarsi.
    Vi assicuro che funziona veramente.

    1. FraGolosi ha scritto

      Ciao Massimo, siamo certi che questo è un ottimo consiglio! Da provare… Grazie mille e a presto!

  3. hebert ha scritto

    Grazie Massimo, adesso metterò in pratica il tuo consiglio!

  4. Guido ha scritto

    Grazie! Tra e te e questi maledetti del forum (intendo Carne al Fuoco: http://www.carnealfuoco.it/forum/index.php?action=vthread&forum=3&topic=1650) c’ho le lacrime agli occhi e tra poco mi va l’acquolina di traverso. Stasera è deciso: pesce sia!! 😀

    P.S. Premetto che torno a raccontare com’è andata. anche perché sul tempo di marinatura mi hai dato una grossa dritta. Infatti guardacaso, mi si sbriciolava spesso.

    1. FraGolosi ha scritto

      Ciao Guido… Noi ovviamente aspettiamo con ansia il responso… A presto! 🙂

  5. Amelie ha scritto

    buonissimo il pesce alla griglia.. una cottura sana che potenzia il sapore del pesce. Aggiungere a fine cottura i fiocchi di sale di Cipro al limone, è il vero tocco di classe che rende il tutto perfetto!!

Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.