Aringa Affumicata con Cipolla

L’Aringa affumicata con Cipolla è una preparazione tipica dell’Europa del Nord, molto apprezzata in Veneto e nel Friuli Venezia Giulia.
La Ricetta dell’aringa con cipolla, gli Ingredienti e i Consigli.

17 Giugno 2016

Ricetta Aringa Affumicata con Cipolla

di FraGolosi

Categoria: Antipasti

Aringhe con Cipolla
  • Porzioni
    Porzioni 4
  • Difficoltà
    Difficoltà Media
  • Costo
    Costo Medio
  • Cucina
    Cucina Europa del Nord

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

Per la preparazione:
4-6 filetti di aringa affumicata, ½ l di latte, 3 cipolle bianche, ½ bicchiere di vino bianco secco, 3 cucchiai di aceto di vino bianco, olio extravergine d’oliva, sale e pepe.
Per accompagnare:
crostini di pane, burro q.b.

COME PREPARARE L’ARINGA AFFUMICATA CON CIPOLLA

Versare il latte in un tegame ed unirvi altrettanta acqua.
Portare a bollore e lasciare cuocere i filetti di aringa per 5 minuti assieme ad una foglia di alloro e a qualche grano di pepe bianco.
Sgocciolare, quindi, i filetti di aringa con delicatezza, tamponarli con carta da cucina e tagliarli in pezzi.
Deporli, poi, in una terrina e metterli da parte .
Sbucciare le cipolle, lavarle ed affettarle grossolanamente.
Versare ½ bicchiere d’olio in una padella capiente e fare stufare le cipolle assieme ad un goccino d’acqua.
Lasciarle cuocere, a fuoco minimo ed padella coperta, fino a quando diventeranno trasparenti.
Durante questa fase è importante che le cipolle non prendano assolutamente colore.
Salarle, peparle e bagnarle, quindi, con il vino bianco e con l’aceto, proseguendo la cottura per un paio di minuti.
Distribuire, quindi, le cipolle, sulle aringhe, bagnare con un filo d’olio e lasciare insaporire il pesce per almeno 12 ore.
Servire le Aringhe affumicate con cipolla come antipasto, accompagnandolo con crostini di pane tostato, appena velati di burro.

NOTE

  • Non è facile reperire in Italia le aringhe fresche.
    Si trovano, invece, facilmente i filetti di aringa affumicata oppure sott’olio.
    I filetti di aringa affumicata devono venire dissalati, operazione che viene eseguita facendoli bollire per qualche minuto in una mistura di latte ed acqua in ebollizione, oppure per qualche ora in una soluzione fredda di acqua e aceto.

QUALCHE NOTIZIA SELLE ARINGHE

  • L’Aringa (Clupea harengus) è un pesce d’acqua salata che fa parte della famiglia dei Clupeidae.
    Vive in grandi banche nelle fredde acque dell’Atlantico settentrionale, nel Mare del nord e nel Baltico.
    Non è, invece, presente nel Mediterraneo.
    In Italia le aringhe vengono commercializzate salate, affumicate o sott’olio.
  • Il pesce ha un corpo affusolato e slanciato, lungo all’incirca dai 30 ai 50 cm; tutta la superficie, tranne la testa, è ricoperta da scaglie piuttosto grandi, sottili e caduche.
  • La mandibola è prominente, la bocca è ricoperta di piccoli denti ed il colore del corpo è blu-verdastro nella parte superiore ed argenteo in quella inferiore.
  • Sul dorso spicca un’unica piccola pinna.
  • La pesca delle aringhe è una delle più redditizie del mondo.
  • L’aringa è ricca di ferro, di calcio e di vitamine A, B1, C (tracce) e D.
    Apporta grassi acidi polinsaturi essenziali e soprattutto acido alfa-linoleico (che rientra negli omega 3).

FraGolosi

Dal 2008 ogni giorno pubblichiamo nuove Ricette di cucina e Piatti tipici e passiamo da una Ricetta all'altra perchè adoriamo la buona cucina! Condividiamo online le migliori ricette dei piatti che prepariamo in casa giornalmente. Se anche tu hai la nostra stessa passione continua a seguirci, ci trovi sempre qui e sui principali Social Network, ti aspettiamo :-)

Lascia un commento alla ricetta

La Newsletter di FraGolosi

Vai su