Hummus
Hummus

    L’Hummus è una squisita pietanza a base di ceci tipica del Medio Oriente.
    La Ricetta, Gli Ingredienti e i Consigli.

    INGREDIENTI PER 4 PERSONE

    Per la pietanza:
    250 g di ceci secchi, 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio, 2-3 cucchiai di tahina (salsa di sesamo), ½ bicchiere di succo di limone, 2-3 spicchi d’aglio svestiti, 1 cucchiaio di cumino, olio di sesamo q.b., sale e pepe di mulinello.
    Per la tahina:
    100 g di grani di sesamo bianchi, 30 ml di olio di sesamo (o di girasole o di arachide oppure di vinacciolo), sale.
    Per guarnire:
    paprika dolce o piccante a seconda dei gusti, 2 cucchiai di semi di sesamo nero (o di cumino).
    Per accompagnare:
    pita (o pane arabo) leggermente tostato o al naturale.

    PREPARAZIONE

    La sera precedente, mettere a bagno i ceci con un cucchiaino di bicarbonato.
    Il giorno dopo, sciacquarli in acqua corrente, strofinandoli accuratamente con le mani.
    Metterli in una casseruola (preferibilmente di coccio) e ricoprirli di acqua fredda per almeno 10 cm al di sopra del loro livello.
    Lasciarli cuocere per circa due ore o fino a quando diventeranno morbidi.
    Mentre i ceci cuociono, preparare la tahina.
    Disporre i grani di sesamo sulla placca del forno rivestita di apposita carta.
    Lasciarli tostare al forno a 200°C per 5 minuti, mescolandoli di tanto in tanto in modo che si dorino in modo uniforme.
    In alternativa, tostarli in padella senza aggiungere alcun grasso.
    Una volta tostati, lasciare raffreddare i grani per qualche minuto.
    Metterli, poi, nel vaso del mixer, unire la metà dell’olio, quindi frullare per un minuto ad alta velocità.
    Fermare l’apparecchio e raccogliere con una spatola i semi che si sono attaccati alle pareti del mixer.
    Unire l’olio rimasto, un pizzico di sale e frullare nuovamente fino ad ottenere una crema liscia e semidensa.
    La tahina è pronta.
    Se è necessario ammorbidirla, aggiungere dell’altro olio.
    Se vi sono dei grumi, passarla al setaccio.
    Versare, poi, la tahina in un vaso di vetro a chiusura ermetica e metterla in frigorifero fino al momento dell’utilizzo.
    Appena i ceci saranno cotti, insaporirli con sale, lasciarli cuocere per qualche minuto, poi scolarli, mettendo da parte una tazza della loro acqua di cottura.
    Utilizzando un mixer, frullarli fino a ridurli in purea, aggiungendo la quantità di acqua di cottura occorrente per ottenere una purea liscia (all’incirca un bicchiere).
    Unire il succo di limone, 2-3 cucchiai di tahina, gli spicchi d’aglio privati del germoglio verde, il sale (moderato), il pepe e il cumino.
    Frullare incorporando nel contempo, a poco a poco, l’olio necessario per ottenere una consistenza cremosa, liscia ed omogenea.
    Trasferire l’hummus nelle scodelle e insaporirlo con un filo d’olio, un po’ di paprika e dei grani di sesamo nero (o di cumino).
    Servire l’hummus con delle fette di pita tostate (o al naturale).

    A PROPOSITO DI HUMMUS

    • L’hummus è una preparazione culinaria originaria del Medio Oriente.
      È un piatto tradizionale della cucina araba, ebraica ed orientale, popolare in tutto il Medio Oriente (compresa la Turchia) e nel Nord Africa.
      Essendo un piatto estremamente diffuso, sono numerosi i paesi che se ne contendono la paternità: Libano, Israele, Palestina, Grecia, Turchia, Giordania, Siria, Egitto, etc.
    • Tuttavia, a tutt’oggi il paese di origine dell’hummus è sconosciuto.
    • La prima menzione del piatto risale al VII secolo a.C.
      La forma moderna dell’hummus risalirebbe, invece, all’Impero Ottomano del XV secolo.
    • L’hummus è composto da purea di ceci e da salsa tahina (una crema a base di grani tostati di sesamo ed olio di sesamo).
      Al miscuglio vengono incorporati succo di limone, aglio, cumino e olio di sesamo.
    • L’hummus viene servito come antipasto o come pietanza per accompagnare piatti a base di carne o di latticini.
      Viene accompagnato con fette di pita che, a seconda dei gusti, può essere tostato o al naturale.
    • Può essere servito come antipasto o come pietanza per accompagnare piatti a base di carne o di latticini.
      Viene consumato, spesso caldo, per colazione, pranzo o cena.

    ETIMOLOGIA DEL TERMINE “HUMMUS”

    Il termine “hummus” significa in arabo “ceci”.
    Il nome completo della pietanza è “hummus bil tahini”, cioè hummus con tahina.

    Lascia una Recensione!
    5/5 (1 Voto)

    LASCIA UN COMMENTO ALLA RICETTA

    Please enter your comment!
    Please enter your name here