SFINCI CON ACCIUGHE

Le Sfinci con Acciughe sono un classico dello street food siciliano, soprattutto nelle province di Messina e Catania.
Dorate e Croccanti ma soffici internamente, le sfinci salate hanno al loro interno un pezzetto di acciuga che le rende davvero sfiziose.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

Per l’impasto:
1 kg di farina, 3 cucchiai di olio, 40 g di lievito di birra, circa 900 ml di acqua, 10 g di sale.
Per la farcia:
5 acciughe salate.
Per friggere:
olio di arachidi o strutto.

PREPARAZIONE

Dissalare, diliscare le acciughe e sminuzzarle.
Versare la farina in una ciotola, fare la fontanella al centro e versare 3 cucchiai di olio ed il sale.
Versare a poco a poco 800 g di acqua tiepida, mescolando in continuazione.
A parte sciogliere il lievito in due dita di acqua tiepida ed unirlo al composto.
Aggiungere i restanti 80 g di acqua e continuare a sbattere finché l’impasto si staccherà dalla pentola.
L’impasto deve risultare piuttosto fluido.

Coprilo e lasciarlo lievitare per circa 45 minuti.
Afferrare con una mano un pezzetto di pasta di circa 30 g, inserire all’interno un pezzetto di acciuga, chiudere la sfince, lavorandola velocemente con le due mani, in modo da darle una forma allungata (tipo crocchetta).
Friggere, poi, le sfinci, poche alla volta, nell’olio o nello strutto caldo.
Appena le sfinci con acciughe diventeranno gonfie e dorate, prelevarle con una schiumarola forata e metterle a sgocciolare su carta assorbente da cucina.
Ripetere l’operazione fino ad esaurimento della pastella.

NOTE E CONSIGLI

  • Per agevolare il procedimento, bagnare volta per volta le mani nell’acqua.
  • Essendo il procedimento di frittura piuttosto complicato, per semplificare le operazioni, friggere il composto per sfinci salati a cucchiaiate, inserendo all’interno pezzetti di acciuga.

CURIOSITÀ

  • Particolarmente apprezzate sono le sfinci messinesi e le sfinci catanesi.
  • La parola sfince per alcuni deriva dal termine arabo “sfang”, per altri dal latino “spongia” cioè spugna, e questi a sua volta dal greco “sfoggia”.

VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO



Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.