BRANDY EGG NOGG

DOSI

1/10 di sciroppo di zucchero;
4/10 di Brandy;
5/10 di Latte;
un tuorlo d’uovo;
noce moscata.

PREPARAZIONE

Versare tutti gli ingredienti (tranne il latte) nello shaker assieme a ghiaccio tritato.
Shakerare per una ventina di secondi.
Filtrare con lo strainer direttamente nel tumbler.
Aggiungere il latte e cospargere con un pizzico di noce moscata grattugiata.

NOTE

  • Il Brandy egg nogg è un cocktail ufficiale IBA, nato come variante dell’Egg nog.
  • È un long drink energizzante e corroborante, moderatamente alcolico.
  • L’Egg nogg è una miscela ricostituente scozzese, chiamata “latte del vecchio”, che viene preparata con l’aggiunta di uova e di noce moscata grattugiata.
  • Lo strainer è un colino argentato da bar.
    Viene introdotto nello shaker per evitare che, nel versare il cocktail nel bicchiere, i pezzetti di ghiaccio vi cadano dentro.

QUALCHE NOTIZIA STORICA SUL BRANDY EGG NOGG

Il Brandy egg nogg nacque tra la fine del XVIII secolo e gli inizi del XIX secolo negli Stati Uniti come rimedio per combattere le rigide temperature locali.
Inizialmente il cocktail era a base di Bourbon Whiskey, che in seguito venne sostituito dal Brandy.
Nel tempo il cocktail è diventato la bevanda che per tradizione viene offerta a parenti ed amici durante il periodo natalizio.
Negli Stati Uniti si inizia a bere il Brandy egg nogg il Giorno del Ringraziamento e si termina all’inizio dell’anno nuovo.
Tuttavia, sono numerosi gli americani che continuano a bere il cocktail durante tutto il periodo invernale.
Oltre che negli Stati Uniti, il Brandy egg nogg è consumato nel periodo natalizio anche in Gran Bretagna, nel Canada e nel Lussemburgo.

NON TUTTI SANNO CHE…

L’egg nogg è una variante del “Latte di gallina” una bevanda energizzante a base di whisky molto popolare in Europa.
Arrivata negli Stati Uniti , la bevanda venne preparata con il rhum, che nell’America coloniale veniva chiamato “grog”.
Pertanto l’espressione “egg nogg”, scritta anche “eggnogg”deriva da “egg and grogg (uovo e rhum) che nel tempo si trasformò prima in “egg’n’grog” e poi in “eggnogg”.
per altri, invece, il termine deriva da “egg”, uovo e “nog”, un antico termine inglese che indicava una birra molto forte.

CURIOSITÀ

L’Egg nogg viene chiamato “Lait de poule” in Francia, “eggflip” o “egg-hot” in Inghilterra, “coquito” a Porto Rico e “biersuppe” in Germania.
Una versione non alcolica del cocktail viene consumata nell’America del Nord durante tutto il periodo natalizio.
Invece, in Australia viene consumata durante tutto l’anno.

Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.