I Garganelli, (in dialetto romagnolo: garganéi” oppure “macaró ruzlé”) sono un formato di pasta fresca all’uovo.
Si tratta di una preparazione tipica della cucina Romagnola.
Per prepararli in casa, seguire i nostri suggerimenti.
La Ricetta, gli Ingredienti e i Consigli.

19 Agosto 2008 / Aggiornata il 9 Novembre 2019

Ricetta Garganelli

di FraGolosi

Categoria: Pasta Fresca

Garganelli
  • Porzioni
    Porzioni 4
  • Difficoltà
    Difficoltà Facile
  • Costo
    Costo Basso
  • Cucina
    Cucina Italiana

Ricetta Garganelli

Controlla gli ingredienti, segui la Ricetta e.. Buon Appetito!

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

300 g di farina, 3 uova, 1 cucchiaio di olio, sale.

PREPARAZIONE

Disporre la farina sul piano da lavoro e formare la classica fontana.
Unire un pizzico di sale e versare al centro della fontana l’olio e le uova precedentemente sbattute.
Cominciare a raccogliere la farina prima con una forchetta e, poi, con le mani.
Continuare ad impastare per un decina di minuti, fino ad ottenere un impasto sodo ed elastico.
Stendere non troppo sottilmente la sfoglia con il matterello (dopo aver cosparso di farina la spianatoia) e, via via, girarla per allargarla.
Quando diventerà troppo larga per continuare a girarla, arrotolarla parzialmente sul matterello e rigirarla.
Tenere presente che la pasta si stende sempre dal centro verso l’esterno e che si lavora meglio quando è sottile.

Una volta ottenuto lo spessore desiderato (in genere 2 mm), ritagliarla in quadrati di 5 cm per lato.
Passarli, uno per volta sull’apposito “telaio a pettine”, che serve a rigarli, schiacciandoli delicatamente con il matterello.
Avvolgere, quindi, ogni quadrato, partendo da un angolo, attorno ad un bastoncino del diametro del manico di un cucchiaio di legno (oppure attorno ad un manico di cucchiaio di legno).
Sfilare, poi, il bastoncino.
Si otterrà una specie di penna, dalle caratteristiche estremità appuntite.
Ripetere la stessa operazione per tutti i garganelli, infarinandoli leggermente uno per uno, mano a mano che vengono preparati.
Adagiare, quindi, i garganelli su un canovaccio infarinato e farli asciugare per almeno 1-2 ore.

NOTE E CONSIGLI

  • La preparazione dei garganelli non può prescindere dall’utilizzo del “pettine per garganelli”, che conferisce la caratteristica rigatura ai quadrati di pasta.
    Tuttavia, nel caso in cui non si riesce a reperire il pettine per garganelli, alcune massaie passano la pasta su un rigagnocchi.
  • Alcune preparazioni, consigliano prima di arrotolare i quadrati di pasta sul bastoncino e di passarli, poi, sull’apposito pettine, schiacciandoli delicatamente con il matterello.
  • La dimensione dei quadrati di pasta può variare dai 3 ai 5 cm., a seconda delle preparazioni.

CURIOSITA’

  • Il termine “Garganelli” probabilmente deriva dalla somiglianza esistente tra la rigatura della pasta e gli anelli cartilaginei della trachea del pollo, chiamati in dialetto romagnolo “Garganéi”.
  • Il “pettine” utilizzato per la rigatura, invece, trae origine dall’attrezzo usato anticamente per tessere e, in seguito, utilizzato dalle massaie romagnole per rigare la pasta.
  • sono un formato di pasta fresca all’uovo

    5/5 (1 Voto)

FraGolosi

Dal 2008 ogni giorno pubblichiamo nuove Ricette di cucina e Piatti tipici e passiamo da una Ricetta all'altra perchè adoriamo la buona cucina! Cucinare è un piacere a cui non sappiamo rinunciare. Se vuoi saperne di più su come fare una ricetta piuttosto che un'altra questo è il posto giusto. Ricette originali, tradizionali e sfiziose. Condividiamo online le migliori ricette da preparare in casa e se anche tu hai la nostra stessa passione continua a seguirci, ci trovi sempre qui e sui principali Social Network, ti aspettiamo.

Lascia un commento alla Ricetta Garganelli

Chiedici un approfondimento su come si fa, lasciaci un messaggio e se hai provato la ricetta facci sapere come è andata.

Vai su