12 Maggio 2020 / Aggiornata il 12 Maggio 2020

Come Conservare gli Gnocchi

di FraGolosi

> Guide e Consigli di Cucina

Come Conservare gli Gnocchi Come Conservare gli Gnocchi

Come Conservare gli Gnocchi Freschi

Gli gnocchi di patate sono uno dei piatti preferiti da grandi e bambini.
Spesso vengono preparati in casa, giacché la ricetta è facile e veloce.
Quando vengono realizzati in casa, generalmente sono preparata in quantità abbondante, in modo da poterli consumare in un secondo momento.
Qui di seguito riportiamo del consigli sui metodi migliori di conservazione degli gnocchi di patate.

GNOCCHI DA CONSUMARE DOPO QUALCHE ORA

Sistemare gli gnocchi in un unico strato su un vassoio infarinato.
Coprirli con un canovaccio e lasciarli a temperatura ambiente in un luogo fresco e asciutto.

COME CONSERVARE GLI GNOCCHI PER IL GIORNO DOPO

È da evitare in modo assoluto la conservazione degli gnocchi freschi in frigorifero, in quanto diventerebbero umidi e mollicci.
Qui di seguito riportiamo alcuni suggerimenti su come conservare fino al giorno successivo sia gli gnocchi appena fatti che quelli lessati e conditi con un sugo.

PER CONSERVARE GLI GNOCCHI APPENA PREPARATI FINO AL GIORNO SUCCESSIVO

È consigliabile lessare gli gnocchi in acqua leggermente salata e scolarli non appena salgono a galla.
Fermare la cottura immergendoli in acqua e ghiaccio, quindi scolarli nuovamente.
Bagnarli con un filo d’olio in modo che non si attacchino tra loro e lasciarli raffreddare.
Poi, conservarli in frigorifero in un contenitore ricoperto con la pellicola alimentare.
Il giorno dopo (o al massimo quello successivo), è sufficiente tuffarli in acqua bollente per 30 secondi e scolarli nuovamente, quindi condirli e servirli.

PER CONSERVARE GLI GNOCCHI GIÀ CONDITI CON UN SUGO

  • Lessare gli gnocchi, scolarli e condirli con un sugo.
    Lasciarli raffreddare e conservarli in frigorifero.
    Il giorno successivo (o al massimo dopo un paio di giorni), scaldarli nel microonde o in una casseruola antiaderente, inumidendoli con altro sugo o con qualche cucchiaio di acqua.
    In alternativa, gratinarli nel forno tradizionale, dopo averli insaporiti con del formaggio.
  • È anche possibile congelare gli gnocchi cotti già conditi dopo averli messi in un contenitore a chiusura ermetica.
    Il giorno prima dell’utilizzo, metterli a scongelare nel frigorifero, poi riscaldarli nel microonde o gratinarli nel forno classico.

COME CONGELARE GLI GNOCCHI

Sistemare gli gnocchi crudi in un unico strato su uno o più vassoi infarinati, avendo l’accortezza di distanziarli leggermente, in modo che non si attacchino l’uno all’altro.
Coprirli con la pellicola alimentare e metterli nel freezer per qualche ora o fino a congelamento.
Poi, trasferire gli gnocchi ormai duri in appositi sacchetti frigo di plastica e conservarli per tre mesi al massimo.
Non tralasciare di etichettare la data di congelamento.
Al momento dell’utilizzo, tuffare gli gnocchi ancora congelati in acqua bollente salata.
Scolarli non appena salgono a galla, tenendo presente che occorrerà qualche minuto in più rispetto alla cottura degli gnocchi freschi.
Poi, condirli e servirli.

FraGolosi

Dal 2008 ogni giorno pubblichiamo nuove Ricette di cucina e Piatti tipici e passiamo da una Ricetta all'altra perchè adoriamo la buona cucina! Cucinare è un piacere a cui non sappiamo rinunciare. Se vuoi saperne di più su come fare una ricetta piuttosto che un'altra questo è il posto giusto. Ricette originali, tradizionali e sfiziose. Condividiamo online le migliori ricette da preparare in casa e se anche tu hai la nostra stessa passione continua a seguirci, ci trovi sempre qui e sui principali Social Network, ti aspettiamo.

Lascia un commento al consiglio: Come Conservare gli Gnocchi

Vai su