Come Cuocere a Bagnomaria
Come Cuocere a Bagnomaria
Vota!
0/5 (0 Voti)

Alcuni dei consigli presenti provengono da suggerimenti tramandati da generazione in generazione, altri sono stati raccolti tramite un processo di “passaparola”.
Leggi il nostro consiglio su come cuocere a bagnomaria.
Buona lettura!

Come cuocere a bagnomaria:
Il bagnomaria è una tecnica adoperata per riscaldare, cuocere o distillare con metodo indiretto.
Per la cottura a bagnomaria occorrono due pentole di diversa misura, delle quali una più piccola dell’altra.

METODO COTTURA A BAGNOMARIA

  1. Versare dell’acqua nella pentola più grande, colmandola fino a ¾.
  2. Porre la pentola più piccola, che contiene gli alimenti da cuocere, all’interno di quella più grande.
  3. Porre la pentola grande (con all’interno la pentola piccola) sul fuoco e portare l’acqua a bollore.
    Il calore rilasciato dall’acqua bollente, si irradierà sulla preparazione, che cuocerà in modo delicato e controllato.
  4. La cottura a bagnomaria è, infatti, indicata per quei cibi che si rovinerebbero se esposti al contatto diretto della fiamma e che
    hanno bisogno di un continuo rimescolamento, come ad esempio le salse e le creme.
  5. La tecnica per cuocere a bagnomaria può avvenire sia sulla fiamma del fornello che in forno.
    Inoltre, questo tipo di cottura può avvenire per contatto o a secco.
    Nel primo caso, l’acqua in ebollizione lambisce o bagna completamente il fondo della pentola contenente il cibo (per
    esempio una mousse).
    Nel secondo caso, l’alimento è lavorato mediante calore indiretto.
    È questo il caso del cioccolato fuso a bagnomaria.

NOTA:
Per alcune preparazioni non è necessario che l’acqua raggiunga il bollore.

0/5 (0 Voti)

RICETTE SIMILI E CONSIGLI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here