24 Agosto 2008 /

Aggiornata il 28 Dicembre 2019

Come grigliare il pesce

di FraGolosi

> Guide e Consigli di Cucina

Come grigliare il pesce

Alcuni dei consigli presenti provengono da suggerimenti tramandati da generazione in generazione, altri sono stati raccolti tramite un processo di “passaparola”.
Leggi il nostro consiglio su come grigliare il pesce.
Buona lettura!

Come fare rimanere tenera la carne del pesce nella piastra:
Scegliere un pesce dalle carni sode e compatte, come ad esempio sgombro, tonno, palamita, etc.
Se si tratta di un pesce intero, eviscerarlo senza squamarlo.
Lavarlo, asciugarlo e oliarlo da entrambi i lati con un pennello intriso in semplice olio o in un’emulsione.
Cuocerlo alla griglia (anch’essa oliata) posta alla distanza di almeno 30 cm dalle braci.
Girare il pesce con una spatola non appena il lato inferiore si staccherà dalla griglia.
Se, invece, si devono grigliare dei tranci di pesce, acquistarli di almeno due cm di spessore.
Lavarli, asciugarli e spennellarli di olio, procedendo poi come su indicato.

FraGolosi

Dal 2008 ogni giorno pubblichiamo nuove Ricette di cucina e Piatti tipici e passiamo da una Ricetta all'altra perchè adoriamo la buona cucina! Cucinare è un piacere a cui non sappiamo rinunciare. Se vuoi saperne di più su come fare una ricetta piuttosto che un'altra questo è il posto giusto. Ricette originali, tradizionali e sfiziose. Condividiamo online le migliori ricette da preparare in casa e se anche tu hai la nostra stessa passione continua a seguirci, ci trovi sempre qui e sui principali Social Network, ti aspettiamo.

Lascia un commento al consiglio: Come grigliare il pesce

Vai su