Cipolle Bianche in Agrodolce
Cipolle Bianche in Agrodolce

    Le cipolle in agrodolce sono un piatto povero tipico della cucina siciliana.
    La Sicilia è, infatti, la culla della cipollata, chiamata “cipuddata” in dialetto.
    Si servono a temperatura ambiente e sono indicate per accompagnare piatti a base di carne o di pesce.
    Vengono anche gustate come antipasto o come contorno.

    INGREDIENTI PER 4 PERSONE

    1 kg di cipolle bianche o bionde, 100 ml di aceto di vino bianco, 30 g di zucchero, 70 ml di olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

    PREPARAZIONE

    Pelare le cipolle bianche, sciacquarle ed asciugarle.
    Tagliarle a fettine non troppo sottili.
    Metterle in una padella antiaderente e coprirle a filo con acqua fredda.
    Cuocerle per circa 5 minuti a fuoco basso e a padella coperta, mescolandole di tanto in tanto.
    Quando l’acqua si asciugherà e le cipolle si saranno ammorbidite, togliere il coperchio, aggiungere l’olio ed insaporire le cipolle di sale e di pepe macinato al momento.
    Lasciarle rosolare a fuoco dolce per 20 minuti, avendo l’accortezza di rigirarle di frequente per evitare che si attacchino al fondo della padella.
    A cottura ultimata, aggiungere l’aceto nel quale è stato sciolto lo zucchero e lasciare ancora cuocere per qualche minuto.
    Trasferire, quindi, le cipolle in agrodolce in una terrina e lasciarla raffreddare.
    Servire le cipolle bianche in agrodolce a temperatura ambiente.

    Vota la Ricetta!
    5/5 (1 Voto)

    Ti piace FraGolosi? Pubblica una Recensione sulla Pagina Facebook



    LASCIA UN COMMENTO ALLA RICETTA

    Please enter your comment!
    Please enter your name here