Melanzane a funghetto

06 Agosto 2008

Ricetta Melanzane a funghetto

di FraGolosi

Melanzane a Funghetto

    Le melanzane a funghetto sono un contorno tipico della tradizione culinaria campana.
    Oltre che come contorno, possono essere servite per condire la pasta oppure per preparare degli ottimi crostini.

    INGREDIENTI

    500 g di melanzane tagliate a tocchetti, 500 g di pomodori ramati, qualche foglia di basilico, 1 spicchio d’aglio svestito, pinoli q.b.(facoltativo), olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

    PREPARAZIONE

    Spuntare le melanzane e, senza sbucciarle, tagliarle, nel senso della lunghezza, prima in fette di circa mezzo centimetro di spessore e, poi, a dadini.
    Sistemarle in uno scolapasta a strati, cospargendole di sale grosso.
    Posizionarvi sopra un peso.
    Lasciarle per 30 minuti a perdere l’acqua di vegetazione.
    Sciacquarle, infine, per eliminare il sale e asciugarle tra due canovacci.
    Friggerle in olio ben caldo e metterle ad asciugare su carta assorbente da cucina.
    Dopo aver rimosso il picciolo, sciacquare i pomodori ramati e tagliarli prima in fette e, poi, a dadini.
    Lasciare imbiondire lo spicchio d’aglio nella stessa padella in cui sono state fritte le melanzane.
    Unire i pomodori e le foglie di basilico spezzettate a mano.
    Lasciare cuocere per circa 5 minuti, poi unire le melanzane fritte e proseguire la cottura per altri 10 minuti.
    Se le melanzane a funghetto si asciugano prima di essere cotte, aggiungere un goccino di acqua, tenendo conto però che devono rimanere asciutte.

    CURIOSITÀ
    Le melanzane vengono definite “a funghetto” perché il loro taglio ricorda quello dei funghi.


    FraGolosi

    Dal 2008 ogni giorno pubblichiamo nuove Ricette di cucina e Piatti tipici e passiamo da una Ricetta all'altra perchè adoriamo la buona cucina! Condividiamo online le migliori ricette dei piatti che prepariamo in casa giornalmente. Se anche tu hai la nostra stessa passione continua a seguirci, ci trovi sempre qui e sui principali Social Network, ti aspettiamo :-)

    Lascia un commento alla ricetta

    La Newsletter di FraGolosi

    Vai su