La Salicornia al limone è un gustoso e salutare contorno, che ben si adatta ad accompagnare piatti a base di pesce o di crostacei.
È anche indicata per essere servita come antipasto.
La salicornia, chiamata anche Asparago di mare, ha molteplici proprietà nutritive.
È diuretica, depurativa ed apporta solo 22 calorie per 100 grammi di prodotto.

01 Aprile 2022 /

Ricetta Salicornia al Limone

di FraGolosi

Categoria: Contorni

Tempo totale: 20 min

Salicornia al limone Salicornia al limone
  • Tempo di preparazione
    Tempo di Preparazione 10 min
  • Tempo di cottura
    Tempo di Cottura 10 min
  • Porzioni
    Porzioni 4
  • Difficoltà
    Difficoltà Facile
  • Costo
    Costo Basso
  • Cucina
    Cucina Italiana

Salicornia al Limone: Ricetta di FraGolosi

Ingredienti, Preparazione passo passo e Consigli



Scopri altre buonissime ricette in queste raccolte:

ContorniContorni di VerdureRicette con Limoni

Ingredienti per 4 persone

    • 600 g di salicornia

    • il succo di 1 limone

    • 3-4 cucchiai di olio extravergine d’oliva

    • pepe (opzionale)

Come preparare la Salicornia al Limone

Preparazione

Sciacquare la salicornia sotto il getto dell’acqua corrente.
Poi, lasciarla in immersione in acqua fredda per circa 30 minuti (facoltativo).
Immergere la salicornia in acqua bollente non salata.
Lasciarla cuocere per circa 5-10 minuti, poi scolarla e raffreddarla in una ciotola contenente acqua e ghiaccio.
Questa operazione serve a bloccare la cottura della salicornia ed a mantenere intatto il suo colore verde intenso.

Una volta fredda, scolare nuovamente la salicornia ed asciugarla tamponandola con carta da cucina o con un canovaccio.
Poi, sfogliare ogni rametto, eliminando la parte legnosa che si trova all’interno di ogni ramo.

Infine, mettere la salicornia in una boule e condirla con l’olio ed il succo di limone.
Mescolare accuratamente.
Se gradito, aggiungere del pepe macinato al momento.
Lasciare insaporire la Salicornia al limone per una decina di minuti, poi portarla in tavola.

VARIANTI:

  • Sostituire il succo di limone con qualche cucchiaio di aceto.
  • Insaporire la salicornia con uno spicchio d’aglio tritato.

QUALCHE NOTIZIA SULLA SALICORNIA (O ASPARAGO DI MARE)

Il nome “salicornia” nasce dall’unione di due parole.
La prima parola, ovvero salicornia, deriva dal francese “salicorne”, derivato di “salicor”, nome di una pianta di origine araba.
Al termine “salicor” è stato sovrapposto il termine “corne”, corno, in riferimento alla forma a corno delle infiorescenze.
La Salicornia, conosciuta maggiormente come Asparago di mare, è una pianta che appartiene alla famiglia delle Amarantaceae , secondo la classificazione AGP o alla famiglia delle Chenopodiaceae, secondo la classificazione classica.
Il genere “Salicornia” comprende una trentina di specie di piante alofite, ovvero piante he crescono in terreni salini, alcalini o salmastri.

Tra le specie vi è è la “Salicornia Europea”.
Si tratta di una pianta annuale spontanea, carnosa e di bassa altezza.
Ha forma cespugliosa con fusti sottili, di forma allungata, rivolti verso l’alto.
Le ramificazioni sono appuntite e rivolte anch’esse verso l’alto.
Le basi della salicornia sono legnose, mentre la parte apicale presenta dei germogli carnosi.
I germogli della salicornia sono la parte commestibile della pianta.
Vengono perlopiù consumati previa cottura, giacché immersi in acqua bollente perdono parte del sale di cui sono ricchi.
Ciò dipende dal fatto che la salicornia cresce su terreni umidi e ricchi di sale marino.
Il suo habitat sono i canali del litoranee, le paludi salmastre, gli stagni, le lagune, le spiagge in prossimità del mare, gli acquitrini.
Le radici assorbono il sale; pertanto la pianta presenta un elevato contenuto di sale.
La salicornia, oltre che di sodio, è anche ricca di sali minerali, di sodio, di potassio, di calcio, di magnesio, di proteine, di ferro e di vitamine dei gruppi A e C.

Può essere consumata sia cruda che cotta.
Se, una volta lavata, con l’assaggio la salicornia cruda dovesse risultare troppo salata, è consigliabile consumarla cotta, lessandola con il metodo tradizionale o a vapore.
Una volta sbollentati, i germogli vanno insaporiti con un niente di sale o gustati senza sale.
La salicornia in primavera è caratterizzata da un colore verde brillante.
In tarda estate e in autunno iniziale, a maturazione avvenuta la pianta assume una tonalità tendente al rossastro.
Si può raccogliere dal mese di Maggio fino a Settembre.

5/5 (1 Voto)

ALTRE RICETTE E CONSIGLI

FraGolosi

Dal 2008 ogni giorno pubblichiamo nuove Ricette di cucina e Piatti tipici e passiamo da una Ricetta all'altra perchè adoriamo la buona cucina! Cucinare è un piacere a cui non sappiamo rinunciare. Se vuoi saperne di più su come fare una ricetta piuttosto che un'altra questo è il posto giusto. Ricette originali e tradizionali, sfiziose, facili e veloci. Condividiamo online le migliori ricette da preparare in casa e se anche tu hai la nostra stessa passione continua a seguirci, ci trovi sempre qui e sui principali Social Network, ti aspettiamo.

Lascia un commento alla Ricetta Salicornia al Limone

Chiedici un approfondimento su come si fa, lasciaci un messaggio e se hai provato la ricetta facci sapere come è andata.

Vai su