BERSAGLIERI GLASSATI AL CIOCCOLATO E AL LIMONE

INGREDIENTI

Per l’impasto:
1 kg di farina 00, 200 g di zucchero semolato, 3 uova, 250 g di strutto, 12 g di bicarbonato di ammonio per dolci, latte (e/o acqua) q.b.
Per la glassa al cioccolato:
300 g di zucchero a velo, 225 g di cioccolato fondente, 200 ml di acqua, 1 noce di burro, 1 bustina di vanillina.
Per la glassa al limone:
3 limoni, 500 g di zucchero, 3 albumi d’uovo, 1 bustina di vanillina, essenza di limone o la buccia grattugiata di un limone.

PREPARAZIONE

Setacciare la con la polvere di bicarbonato di ammonio.
Disporla sulla spianatoia e formare la classica fontana.
Versare nella cavità un pizzico di sale, lo zucchero, lo strutto e le uova.
Lavorare l’impasto, aggiungendo via via il latte (e/o l’acqua) necessari ad ottenere una pasta omogenea, di media consistenza, ma non elastica.
Ricavare dei biscotti a forma di tortiglione arrotolato, di circa 10 cm di lunghezza e di 3 cm di diametro.
Preriscaldare il forno a 200°C.
Disporre i biscotti su una placca rivestita di carta da forno, distanziandoli tra loro, ed
Infornarli per circa 10 minuti.

Abbassare, poi, la temperatura del forno a 180°C e lasciare cuocere per altri 12-15 minuti o, comunque fino a quando i biscotti si asciugheranno, mantenendo però un colore ancora chiaro.
A cottura ultimata, sfornarli e lasciarli raffreddare.
Nel frattempo, preparare la glassa al cioccolato.
Spezzettare il cioccolato, scioglierlo a bagnomaria e profumarlo con la vanillina.
Setacciare lo zucchero a velo.
Mettere l’acqua e lo zucchero in un tegame.
Mescolarli e portarli ad ebollizione, a fiamma moderata.
Lasciare cuocere lo sciroppo per 3-4 minuti.
Toglierlo, poi, dal fuoco e unire il cioccolato fuso ed il burro.
Sbattere il composto con cura.

Preparare, poi, la glassa al limone.
Setacciare lo zucchero a velo.
Con lo sbattitore elettrico montare a neve ben ferma gli albumi.
Continuando a sbattere unire lo zucchero a velo, il succo dei limoni e l’essenza (o la buccia grattugiata).
Montare il tutto fino ad ottenere una glassa morbida e bianchissima.
Passare, quindi, alla glassatura dei biscotti.
Intingerne metà nella glassa al cioccolato e metà in quella al limone.
Non preoccuparsi più di tanto se la glassa rivestirà i biscotti in modo irregolare, in quanto questa è una caratteristica dei Bersaglieri.
Metterli ad asciugare su un vassoio ricoperto di carta da forno o, meglio ancora, su una gratella da pasticceria.
Consumarli appena la glassa si asciugherà oppure conservarli per qualche giorno in una scatola di latta per biscotti.

NOTE

  • I Bersaglieri sono biscotti tipici della pasticceria siciliana, che vengono rivestiti con una glassa (in dialetto “liffia”) bianca o al cioccolato.
  • Esistono varie versioni di tali biscotti. Quella suggerita è una delle tante ricette tramandate, nel catanese, di famiglia in famiglia.
  • In tutta la Sicilia esistono biscotti simili per ingredienti e preparazione.
  • Basti pensare ai “Totò”, alle “Reginelle” e ai “Tetù e Te io” palermitani.
  • Il bicarbonato di ammonio per dolci è un agente lievitante particolarmente adatto alla preparazione dei biscotti, in quanto ha la proprietà di farli asciugare in fretta, conferendo loro un sapore particolare.
  • Si compra in farmacia o nei negozi che riforniscono le pasticcerie oppure nei supermercati più attrezzati.
  • Durante la cottura il bicarbonato di ammonio emana un caratteristico odore di ammoniaca, che sta ad indicare l’evaporazione dell’ammoniaca.
  • A cottura ultimata, tale odore non è più percepibile.
  • Il bicarbonato di ammonio va adoperato in piccola quantità, seguendo li indicazioni della ricetta. È, infatti, importante non superare la quantità consigliata.

NOTIZIE STORICHE

Si racconta che i Bersaglieri al cioccolato siano nati in Sicilia dopo lo sbarco dell’8 Settembre 1943. In quel periodo gli Alleati distribuirono alle popolazioni generi alimentari di vario tipo, tra i quali molto apprezzate furono le tavolette di cioccolato, introvabili durante il periodo di guerra. Si narra, dunque, che una donna siciliana ebbe l’intuizione di immergere i biscotti appena sfornati in una glassa preparata con il cioccolato ricevuto in dono. Tale idea segnò la nascita dei “Bersaglieri” al cioccolato. Tali biscotti, nel catanese, vengono preparati nel periodo della ricorrenza dei Defunti. Si consumano, generalmente, accompagnati da un vino siciliano liquoroso, come, per esempio, il Marsala, lo Zibibbo, la Malvasia, etc.

VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO



Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.