Churros
Vota!
0/5 (0 Voti)

I Churros sono dei dolci tradizionali spagnoli, deliziosi e facili da preparare.
La Ricetta, gli Ingredienti e i Consigli.

INGREDIENTI PER 30-35 CHURROS

Per l’impasto:
225 g di farina, 2 uova, 60 g di burro, 250 ml di acqua, 25 g di zucchero semolato, 1 pizzico di sale.
Per friggere:
olio d’oliva o di semi di arachidi.
Per completare:
zucchero a velo o semolato.

PREPARAZIONE

Versare l’acqua, lo zucchero ed il sale in una casseruola, poi unire il burro e lasciarlo fondere su fuoco medio.
Togliere dal fuoco ed unire la farina in un colpo solo.
Mescolare immediatamente con un cucchiaio di legno (o una frusta) fino a quando la pasta diventerà liscia ed omogenea e si distaccherà dalle pareti della casseruola.
Lasciarla intiepidire, poi, continuando a mescolare, incorporare il primo uovo.
Aggiungere il secondo soltanto quando l’uovo precedente è stato ben amalgamato.
Riempire con la pasta la siringa da churros o, in alternativa, una tasca da pasticcere con bocchetta a stella di media dimensione.
Intanto, riscaldare l’olio in un tegame dalle pareti alte.
Deve diventare caldo (circa 165°C), ma non fumante.
Spremere l’impasto direttamente sulla casseruola, tagliando con una forbice i bastoncini ad una lunghezza di 10-15 cm.
Cuocere pochi churros alla volta per 2-3 minuti o fino a quando saranno ben dorati.
Una volta dorati, prelevarli con una schiumarola e metterli ad asciugare su carta assorbente da cucina.
A fine cottura si devono ottenere dei churros croccanti all’esterno e morbidi e leggeri all’interno.
Passarli, quindi, nello zucchero a velo o semolato, a seconda delle preferenze.
Gustare i Churros caldi o tiepidi.

NOTE

I Chrurros vengono preparati con una pasta simile a quella degli choux: acqua, burro, uova, zucchero e sale.
Si presentano sotto forma di lunghi bignè, zuccherati e croccanti.
Oltre che in Spagna, sono molto apprezzati in Argentina ed in altri stati del Sudamerica (Guatemala, Messico, Uruguay, Paraguay, Cile, Colombia, Perù, etc).
Una volta amalgamata la pasta, viene prima fritta, poi cosparsa di zucchero.
I Churros vengono venduti per strada in apposite bancarelle, soprattutto durante le fiere paesane.
Nelle grandi città sono invece venduti nelle piazze, nei luna park, nei mercati o in appositi locali, chiamati “churrerías o fábricas de churros”.
Vengono, anche, preparati in casa, soprattutto durante le colazioni domenicali o durante le giornate festive.
Sono dei dolcetti adatti anche alla merenda e si consumano soprattutto nei mesi invernali .
Comunemente i churros vengono serviti con bevande calde come la cioccolata in tazza o il cappuccino.
In alcune province del sud della Spagna, i dolcetti vengono chiamati con nomi particolari.
A Granata vengono denominati “ Téjeringos” e a Jaén “Tallos”.
A Siviglia i dolcetti vengono, invece, chiamati “Calentinos “ o “Masa fritta” oppure “Jeringo”, riferendosi, secondo l’opinione della Real Academia de la lengua, allo strumento a forma di siringa adoperato per la loro realizzazione.
Oggi questi termini regionali sono stati soppiantati dal termine generico “Churros” (al singolare, churro).

CURIOSITÀ

  • Esistono due tipi di Churros: quelli dolci (di cui abbiamo suggerito la ricetta ) e quelli salati.
  • Esistono diverse versioni di Churros, delle quali una prevede che, una volta modellati, i dolcetti vengano cotti in forno a 200°C per circa 15-20 minuti.
0/5 (0 Voti)

RICETTE SIMILI E CONSIGLI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here