I Kokosbollar sono degli squisiti dolcetti di origine svedese.
Sono senza glutine, lattosio ed uova.
Inoltre, non necessitano di cottura.
Si tratta di praline di cioccolato rivestite di cocco che vengono preparate con farina d’avena, burro, zucchero semolato, caffè, cacao amaro ed estratto di vaniglia.
Una volta modellate, le praline di cioccolato vengono passate nelle scaglie di cocco.
In Svezia i kokosbollar sono molto comuni e vengono venduti nei caffè e nei negozi sia singolarmente che in blocco.
Le dimensioni delle praline sono variabili e vanno da quelle di una noce o di una castagna a quelle un po’ più piccole di una pallina da golf o grandi quanto un nostro arancino.
I kokosbollar si gustano generalmente a fine pasto per dessert.

05 Gennaio 2023 /

Ricetta Kokosbollar

di FraGolosi

Categoria: Dolci

Tempo totale: 15 min più tempi di riposo

Kokosbollar Kokosbollar
  • Tempo di preparazione
    Tempo di Preparazione 15 min più tempi di riposo
  • Porzioni
    Porzioni 30
  • Difficoltà
    Difficoltà Facile
  • Costo
    Costo Basso
  • Cucina
    Cucina Svedese

Kokosbollar: Ricetta di FraGolosi

Ingredienti, Preparazione passo passo e Consigli



INGREDIENTI PER CIRCA 25-30 PRALINE PICCOLE:

Come preparare i Kokosbollar

Preparazione

Frullare i fiocchi d’avena.
In una boule mescolare con una frusta il burro morbido in pezzi assieme allo zucchero ed alla vaniglia fino ad ottenere una crema ben amalgamata, liscia ed omogenea.
A parte, in una ciotola mescolare il caffè assieme al cacao fino ad ottenere una pasta densa.
Versare questo composto nella crema di burro e mescolare ancora una volta .
Incorporare, poi, i fiocchi d’avena, rimescolando nuovamente.
Mettere il composto in frigorifero per 30-60 minuti per dar modo al burro di rassodarsi.

Successivamente, prelevare un cucchiaio di composto e rotolarlo velocemente tra le mani fino a formare una pallina più o meno grande a seconda delle preferenze.
Rotolare la pallina nel cocco e metterla in un vassoio.
Ripetere il procedimento fino ad esaurire tutto il composto.

Mettere i kokosbollar a rassodare in frigorifero per un’altra ora o fino al momento di servirli.
Tenere presenta che i kokosbollar vanno serviti leggermente freddi.
Sono, però, buoni anche a temperatura ambiente.

VARIANTE E CONSERVAZIONE DEI KOKOSBOLLAR

Alcuni ricoprono i kokosbollar con zucchero perlato (pärlsocker) o con codette colorate.
Possono essere conservati in frigorifero per 2 giorni.

QUALCHE NOTIZIA SUI KOKOSBOLLAR

I “Kokosbollar” sono anche conosciuti con il nome di “Kokosboll” “Chokladboll” e “Havreboll”.
Non è più utilizzato, invece, il nome originale “Negerboll, a causa della connotazione razzista associata al termine “neger” (negro).
Sebbene i kokosbollar siano a tutti gli effetti dei dolcetti di origine svedese, si ritiene che la ricetta sia stata inventata in Danimarca durante il periodo della Seconda Guerra Mondiale.
In quel periodo, a causa del razionamento, la farina di grano era quasi impossibile da reperire.
Si cercarono, dunque, alimenti alternativi, tra i quali la farina d’aveva, ingrediente base per la realizzazione dei kokosbollar.
Nel 1943 una ricetta simile ai kokosbollar apparve nel libretto danese per casalinghe “ Opfindsomhed i en krisetid (“Ingegno in tempo di crisi”- cibo durante l’occupazione)”.
Un’altra ricetta simile apparve qualche mese dopo sul quotidiano svedese “Svenska Dagbladet”.

0/5 (0 Voti)

ALTRE RICETTE E CONSIGLI

FraGolosi

Dal 2008 ogni giorno pubblichiamo nuove Ricette di cucina e Piatti tipici e passiamo da una Ricetta all'altra perchè adoriamo la buona cucina! Cucinare è un piacere a cui non sappiamo rinunciare. Se vuoi saperne di più su come fare una ricetta piuttosto che un'altra questo è il posto giusto. Ricette originali e tradizionali, sfiziose, facili e veloci. Condividiamo online le migliori ricette da preparare in casa e se anche tu hai la nostra stessa passione continua a seguirci, ci trovi sempre qui e sui principali Social Network, ti aspettiamo.

Lascia un commento alla Ricetta Kokosbollar

Chiedici un approfondimento su come si fa, lasciaci un messaggio e se hai provato la ricetta facci sapere come è andata.

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter!

Vai su