Mostarda senza Zucchero
Mostarda senza Zucchero

    Tra la fine di settembre e le prime settimane di ottobre, in tutta la Sicilia è consuetudine preparare la mostarda.
    La preparazione del dolce è un vero e proprio rito, eseguito riproducendo, passo passo, indicazioni e suggerimenti tramandati di generazione in generazione.
    Gli ingredienti sono semplici e genuini: mosto d’uva, farina o amido, scorza d’arancia o di mandarino.
    Gli ingredienti, ben miscelati, vengono lasciati cuocere a fuoco medio-basso fino a quando la mostarda inizierà ad addensarsi.
    A questo punto, fuori dal fuoco, la crema viene arricchita con frutta secca e profumata con cannella, chiodo di garofano, buccia di mandarino e di arancia.
    La mostarda può essere consumata subito o a temperatura ambiente.
    Può, anche, venire conservata in frigorifero per pochi giorni.

    INGREDIENTI PER 4-6 PERSONE

    Per la mostarda: 2 l di mosto da ridurre, 90-100 g di amido (o di farina).
    Per aromatizzare: 1 cucchiaino raso di cannella in polvere, 1 chiodo di garofano polverizzato, la scorza essiccata di un’arancia e/o la buccia grattugiata di un mandarino.
    Per arricchire la crema: 100 g tra mandorle e noci tostate.
    Per completare: cannella in polvere q.b.

    PREPARAZIONE

    Versare il mosto in una casseruola dal fondo spesso e lasciarlo sobbollire fino a quando, a causa dell’evaporazione, si ridurrà della metà.
    Ottenuto un litro di mosto, prelevarne un bicchiere e con una frusta sciogliervi accuratamente l’amido, in modo da evitare la formazione dei grumi.
    Versare questo miscuglio nel mosto rimasto a sobbollire sul fuoco e mescolare nuovamente.
    Lasciare cuocere a fuoco medio-basso, senza tralasciare di mescolare fino a quando la mostarda avrà raggiunto una giusta consistenza.
    A cottura quasi ultimata, insaporire la mostarda con il chiodo di garofano in polvere, la cannella in polvere, la buccia grattugiata di un mandarino e/o le scorzette di arancia ridotte in sottilissimi filetti (o tritate).
    Amalgamare gli ingredienti con cura.

    Per verificare se la mostarda è cotta a puntino, versarne un cucchiaino su un piattino.
    Se inclinando il piattino in verticale, la mostarda scivolerà molto lentamente, restando compatta, la cottura sarà ultimata.
    A cottura completata, togliere la mostarda dal fuoco ed arricchirla con un trito di mandorle tostate e di noci.
    Versare la mostarda in apposite formine dal fondo decorato, precedentemente bagnate.
    In alternative, utilizzare piattini o coppette.
    Per completare, cospargere la superficie della mostarda con un velo di cannella in polvere.
    Gustarla appena intiepidisce o a temperatura ambiente.
    In alternativa, appena fredda, trasferire la mostarda in frigorifero, tenendovela per non più di pochi giorni, in modo da gustarla in momenti successivi.

    MOSTARDA ESSICCATA

    La mostarda essiccata è una delle conserve più apprezzate in Sicilia.
    Per tradizione, una parte della mostarda viene lasciata essiccare esponendola al sole, in modo tale da poterla gustare a Natale.
    Si procede nel seguente modo:
    Versare la mostarda negli appositi contenitori ed esporla ai raggi del sole per 3-4 giorni o finché la parte superiore si asciugherà.
    A questo punto, estrarre la mostarda dal contenitore e capovolgerla in modo da esporre ai raggi del sole anche la parte inferiore del dolce.
    Lasciarla asciugare per altri 2-4 giorni.
    Avvolgere, poi, la mostarda essiccata in carta oleata (o nella pellicola trasparente) e conservarla, in ambiente fresco, all’interno di uno o più contenitori muniti di coperchio.
    Come da tradizione, consumare la mostarda in occasione delle festività natalizie.


    Dal 2008 ogni giorno pubblichiamo nuove Ricette di cucina e Piatti tipici e passiamo da una Ricetta all'altra perchè adoriamo la buona cucina! Condividiamo online le migliori ricette dei piatti che prepariamo in casa giornalmente. Se anche tu hai la nostra stessa passione continua a seguirci, ci trovi sempre qui e sui principali Social Network, ti aspettiamo :-)

    LASCIA UN COMMENTO ALLA RICETTA

    Please enter your comment!
    Please enter your name here