Attizzatoio

Attizzatoio
Arnese, piuttosto lungo, in ferro o altro materiale metallico, che si adopera per attizzare il fuoco.
È formato da un’asta metallica provvista di impugnatura, terminante con una punta diritta o ripiegata ad uncino oppure appuntita, con la quale si smuovono la brace e la cenere al fine di ravvivare il fuoco.
Assieme all’alare, alle molle, al mantice ed alla paletta costituiscono il corredo tradizionale per il caminetto.

« Torna al Dizionario Gastronomico

Non ci sono commenti