Carta solforizzata

Carta solforizzata
La carta solforizzata viene così chiamata perché, al momento della fabbricazione, è tuffata nell’acido solforico.
È una carta robusta, impermeabile alle materie grasse, resistente al calore fino a circa 200°C.
Si adopera per molteplici usi culinari: per impedire che un dolce si attacchi allo stampo, per cuocere al cartoccio, per appiattire un alimento posto tra due fogli, etc.

« Torna al Dizionario Gastronomico

Non ci sono commenti