Drupa

Drupa
Il termine deriva dal latino “drupa o druppa”, oliva ben matura, oliva appassita.
La drupa è il frutto carnoso indeiscente, con seme racchiuso in un involucro ligneo, che non si apre spontaneamente.
È fornito di esocarpio liscio e sottile (la buccia), di mesocarpio fibroso e carnoso (la polpa) e di endocarpio duro e legnaceo (il nocciolo), contenente il seme osseo.
Sono drupe, per esempio, le noci di cocco, le olive, le pesche, le albicocche, le ciliegie, etc.

« Torna al Dizionario Gastronomico

Non ci sono commenti