Fricassea

Fricassea:
Il termine deriva dal participio passato” fricassée” del verbo francese “fricasser”, composto da “frire”, friggere e “casser”, rompere, spezzare.
La fricassea è:

  • Un’emulsione di uova e succo di limone che si versa su spezzatini di carne. Essa, al calore della fiamma, si addensa, diventando morbida e cremosa.
  • Per estensione: una vivanda preparata con vitello (pollo o agnello) a pezzi, che viene stufato e sul quale viene versata un’emulsione di uova sbattute e succo di limone, che, al calore della fiamma, si addensa, conferendo alla pietanza una consistenza morbida e liscia.
« Torna al Dizionario Gastronomico