Garo

Garo
Dal latino “garum”.
Il garo era una salsa liquida di pesce molto apprezzata nell’antichità.
Veniva preparata con interiora di pesce e piccoli pesci grassi, che venivano salati, esposti al sole e, poi, lasciati fermentare in olio assieme ad erbe aromatiche.
Il più apprezzato era il “garum nigrum”, preparato con lo sgombro.
Gli antichi romani facevano un uso frequente del garum, adoperandolo come condimento di primi e secondi piatti, di verdure e, perfino, di dolci.

« Torna al Dizionario Gastronomico

Non ci sono commenti