Lievito Chimico

Lievito Chimico:
Sostanza chimica, di colore bianco, venduto in bustine.
È, in genere, formato dall’unione di un acido (l’acido tartarico) con un carbonato (il bicarbonato di sodio).
Tale mescolanza, sottoposta a calore, libera anidride carbonica, che da parte sua gonfia l’impasto, producendo un considerevole aumento di volume.
Il lievito chimico contenuto in una bustina pesa 16 g.
Gli impasti preparati con lievito chimico non vanno sottoposti ad un periodo di lievitazione.
Vanno infornati subito, altrimenti il lievito perde efficacia.

« Torna al Dizionario Gastronomico

VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO