Mais

Mais
Il termine “Mais” deriva dallo spagnolo “maiz” e questo da una voce indigena del Centro-America.
Presso i Maya il mais era considerato il più importante dono fatto dagli dei agli uomini.
Il Mais (Zea mays) è una pianta erbacea annuale della famiglia delle Poaceae.
Viene chiamato anche granturco, granoturco (in questo caso turco sta per “esotico, coloniale”), granone, frumentone, grano siciliano, grano d’India…
Portato in Europa da Cristoforo Colombo, la sua coltivazione si è diffusa in tutto il continente europeo.
È un importante cereale, adoperato per la preparazione dei Corn flakes, dell’olio di mais, dell’amido di mais e di altre preparazioni.
La farina di mais, ad esempio, viene adoperata per la preparazione della polenta, uno dei piatti più apprezzati nel Nord-Italia.
Nell’America meridionale con il mais vengono preparati due liquori: la Chica e la Chica morada.
Invece, negli Stati Uniti con una miscela di mais (70%), di orzo maltato e di grano (e/o segale) si prepara il Bourbon.

« Torna al Dizionario Gastronomico

VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO



Non ci sono commenti