Arancini alla carbonara

    Gli arancini alla carbonara nascono come squisita variante dei celebri arancini siciliani al ragù.
    All’interno di un guscio di riso viene inserito un ripieno preparato con uova, guanciale, parmigiano grattugiato, panna, sale e pepe.
    Una volta modellati, gli arancini alla carbonara vengono passati in una pastella, panati e fritti.

    INGREDIENTI

    Per il rivestimento:
    500 g di riso per arancini, 2 uova, 200 g di parmigiano grattugiato, 100 g di burro.
    Per il ripieno:
    200 g di guanciale, 2 cucchiai di olio, 6 uova intere, 120 g di parmigiano grattugiato, 80 g di pecorino grattugiato, sale e pepe nero.
    Per la pastella:
    4 dl di acqua e 200 g di farina 00.
    Per la panatura:
    pangrattato.
    Per friggere:
    olio di arachide (circa un litro).

    PREPARAZIONE

    Tagliare a dadini o a listarelle il guanciale.
    In una padella larga soffriggere in pochissimo olio il guanciale.
    A parte sbattere le uova in una ciotola ed unire il parmigiano, il pecorino, pochissimo sale (al bisogno) ed il pepe nero.
    Rimettere la padella sul fuoco e versare il composto, mescolandolo accuratamente per 1 minuto.
    Successivamente preparare una pastella piuttosto liquida, sbattendo insieme farina ed acqua.
    Lasciare riposare.
    Bollire, quindi, il riso in abbondante acqua salata.

    Scolarlo e condirlo con il burro, un pizzico di pepe e il parmigiano.
    Amalgamare il tutto e fare intiepidire.
    Aggiungere due uova sbattute, mescolare e mettere da parte, in modo che si raffreddi bene.
    Prendere, poi, una parte del riso in mano.
    Pressare la parte centrale, in modo da ottenere una piccola conca, nella quale va introdotta una cucchiaiata di sugo alla carbonara.
    Chiudere il composto con altro riso, dandogli una forma ovoidale.
    Avere cura di compattare bene il riso, per evitare che il ripieno fuoriesca durante la cottura.

    Passare l’arancino prima nella pastella e, poi, nel pangrattato, facendolo aderire bene.
    Versare abbondante olio in una pentola dai bordi alti.
    Immergere pochi arancini per volta nell’olio ben caldo, girandoli delicatamente, in modo che prendano colore da tutti i lati.
    Quando avranno assunto un bel colore dorato, estrarli con una schiumarola e metterli ad asciugare su carta assorbente.
    Servirli caldi.

    NOTA:

    L’uovo dovrebbe essere lasciato crudo, ma oggi conviene cuocerlo per 1 minuto.

    Lascia una Recensione!
    5/5 (1 Voto)

    LASCIA UN COMMENTO ALLA RICETTA

    Please enter your comment!
    Please enter your name here