Calzoni Siciliani al Maiorchino

5/5 (1 Voto)
Vota
10 Dicembre 2008 / Aggiornata il

Ricetta Calzoni Siciliani al Maiorchino

di FraGolosi

Categoria: Pizze, Focacce e Rustici

Calzoni Siciliani al maiorchino
  • Porzioni
    Porzioni 8
  • Difficoltà
    Difficoltà Facile
  • Costo
    Costo Basso
  • Cucina
    Cucina Italiana

INGREDIENTI PER 8 PERSONE

700 g di pasta di pane già lievitata.
Per il ripieno:
1,400 kg di scarola ben lavata ed asciugata, 250 g di maiorchino, 150 g di ricotta, 150 g di prosciutto cotto, olio extravergine d’oliva, sale e pepe.
Per friggere:
olio di arachidi.

PREPARAZIONE

Tritare il prosciutto molto finemente ed unirlo alla ricotta.
Versare un filo d’olio, aggiustare di sale (poco) e di pepe ed amalgamare il tutto.
Impastare la pasta di pane con due cucchiai d’olio.
Dividere la pasta in 8 panetti e stenderli sulla spianatoia infarinata, formando otto dischi.
Distribuire sulla metà di ognuno pezzetti di maiorchino ed un cucchiaio di ripieno.
Chiudete i calzoni a mezzaluna, premendo bene sui bordi, inumiditi con un po’ d’acqua.
Friggere i calzoni siciliani al maiorchino in abbondante olio caldo, fare asciugare su carta assorbente e servire immediatamente.

VARIANTE

Ungere i calzoni con un filo d’olio e posarli sulla placca del forno rivestita di carta apposita.
Infornare a 230°C per circa 20-25 minuti.
Servire caldi.

NOTA:
Il maiorchino è un formaggio pecorino ad alta qualità.

La Ricetta Calzoni Siciliani al Maiorchino è presente in:

Ricette Pizze, Focacce e RusticiRicette SicilianeRicette Calzoni

FraGolosi

Dal 2008 ogni giorno pubblichiamo nuove Ricette di cucina e Piatti tipici e passiamo da una Ricetta all'altra perchè adoriamo la buona cucina! Cucinare è un piacere a cui non sappiamo rinunciare. Se vuoi saperne di più su come fare una ricetta piuttosto che un'altra questo è il posto giusto. Condividiamo online le migliori ricette da preparare in casa e se anche tu hai la nostra stessa passione continua a seguirci, ci trovi sempre qui e sui principali Social Network, ti aspettiamo.

Lascia un commento alla ricetta

Vai su