ZEPPOLE CALABRESI

Le Zeppole Calabresi salate sono una preparazione tipica del periodo natalizio, diffusa non solo in tutta la provincia di Reggio Calabria, ma anche di quelle di Catanzaro e di Vibo Valentia.

INGREDIENTI PER 6 PERSONE

    Per l’impasto:

  • 1,5 kg di farina 00
  • 500 g di patate
  • 1 cubetto di lievito di birra fresco (25 g)
  • circa 1 l di acqua tiepida
  • 40 g di sale
  • Per farcire:

  • un ingrediente a scelta tra acciughe dissalate, ‘nduja, salame, prosciutto cotto e formaggio, soppressata, pomodoro e mozzarella, etc.
  • Per friggere:

  • olio di semi di arachidi

VIDEO DELLE ZEPPOLE CALABRESI, RICETTA ORIGINALE

COME FARE LE ZEPPOLE CALABRESI

Lavare le patate e metterle con la buccia in una capace pentola.
Coprirle con acqua fredda leggermente salata e farle cuocere per 20-30 minuti dal momento in cui inizia l’ebollizione.
A cottura ultimata, scolare le patate e sbucciarle ancora calde.
Passarle, poi, nello schiacciapatate.
Raccogliere la purea in una ciotola e farla intiepidire.
Nel frattempo, in un recipiente capiente versare circa mezzo litro di acqua e fare sciogliere il sale.
Sciogliere il lievito in un po’ di acqua tiepida ed incorporarla all’acqua appena salata.
Una volta che il sale ed il lievito si saranno ben sciolti iniziare ad incorporare la farina (circa 300 g).
Aggiungere, a questo punto, anche la purea di patate continuando ad impastare.
Iniziare ad incorporare il resto della farina e dell’acqua, continuando ad impastare energicamente fin quando non si otterrà una pasta omogenea e molto appiccicosa.
Coprire la ciotola con un canovaccio umido e lasciare lievitare la pasta per circa 3-4 ore.
A lievitazione avvenuta, la pasta dovrà risultare molle e leggermente appiccicosa.

Impasto base per zeppole calabresi salate
Impasto base per Zeppole Calabresi salate

Mettere sul fuoco un tegame dai bordi alti contenente olio profondo.
Portarlo alla giusta temperatura, poi con l’aiuto di un cucchiaio di acciaio staccare un pezzo di pasta e infilare all’interno dei dadini della farcia prescelta.
Rotolare la pasta su se stessa, con l’aiuto delle dita unte di olio, per ricoprire la farcia, poi fate scivolare delicatamente la zeppola nell’olio ben caldo aiutandovi sempre con le dita.
Friggerla fino a quando risalirà a galla, rigirandola più volte nell’olio fino ad ottenere una colorazione uniformemente dorata.
Ripetere la stessa operazione fino ad esaurimento della pasta.
È consigliabile friggere poche zeppole alla volta, in quanto la pasta lievitata gonfia durante la cottura.
Prelevare le zeppole fritte via via con una schiumarola forata e metterle a perdere l’unto su carta assorbente da cucina.
A frittura completata, servire le Zeppole calabresi ben calde.

Zeppole Calabresi (Zippuli Calabrisi)
Zeppole Calabresi (Zippuli Calabrisi)

NOTE

  • In dialetto calabrese vengono chiamate “Zippuli” (al singolare “zippula”), termine che deriva dal tardo latino “zippula”, che era un dolce preparato con pasta lievitata e miele.
  • Le Zeppole di Natale Calabresi vengono preparare con farina, acqua, lievito di birra, sale e patate lesse.
  • A seconda delle preferenze e/o delle occasioni le Zeppole possono essere dolci o salate.
  • Ogni famiglia ha la propria ricetta delle zeppole, in cui varia soprattutto la quantità delle patate da aggiungere all’impasto.
  • Nel caso di Zeppole salate varia anche la farcia da inserire all’interno della pasta, pur se nella maggior parte delle versioni delle Zeppole salate calabresi essa è formata da pezzetti di acciughe o di ‘nduja.

AVVERTENZA

La quantità d’acqua è puramente indicativa, in quanto dipende dal grado di assorbenza della farina.
A fine lavorazione si deve ottenere una pasta morbida e leggermente appiccicosa che possa essere staccata con le mani.


VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO

Ricette e Consigli che potrebbero interessarti

14 Commenti
  1. franco, ha scritto

    i zippuli si fanno. 1 kg i patati
    800 g i farina
    nu cubetto i lievitu
    sale qb.
    ripieno di bacale. sardi e nduia. me nonna cosi i facia. puru me mamma
    ieu puru cosi i fazzu. nu biccheri i vinu scappa
    tanti auguri

    1. Ely ha scritto

      Bravo Franco. Anche in dialetto lo hai scritto 😂😂😂

  2. Grazj ha scritto

    Sono dalla provincia di Reggio Calabria da noi si fanno senza patate.

  3. indiano ha scritto

    Sono della provincia di Reggio Calabria ma vivo al nord. Mia mamma le zeppole le cucina con le sardine. Devo dire che sono squisite.

  4. Valentina ha scritto

    Ciao a tutti io sono Valentina nata in Piemonte di mamma calabrese , Bivongi per la precisione mia nonna preparava sempre le zeppole con le acciughe quando ero piccola , o sempre cercato di estrappolarle la ricetta ma essendo analfabeta non sapeva le dosi , e così spiegata non ci ho mai capito granché, ora lei non c’è più da 1 anno purtroppo , è volevo ricordarla per coccolare un po’ mia mamma con queste zeppole, spero mi vengano bene … ciao a tutti

    1. FraGolosi ha scritto

      Ciao Valentina, il cibo e la memoria formano uno stretto legame, che riporta indietro nel tempo ed evoca il ricordo di persone a noi care e/o di momenti particolari della nostra vita.
      Speriamo che le Zeppole, una volta pronte, siano all’altezza di quelle preparate da tua nonna 🙂
      A presto!

  5. Teresa ha scritto

    Buonasera io le o fatte stasera ingredienti a occhio erano scuisitissime ripiene di nduija e olive uuummmm tutti contenti

    1. FraGolosi ha scritto

      Ciao Teresa, le zeppole sono una vera bontà! A presto!

  6. Rosy ha scritto

    Amo le zeppoleee😍a me personalmente piacciono semplici.dimani li voglio provar a fare cn le olive per testare il gusto😊 buona serata a tutti…e…w li zippuliii

    1. FraGolosi ha scritto

      Ciao Rosy, domani è l’Immacolata e le zeppole calabresi sono d’obbligo! Molto buone anche farcite con le olive. Buona preparazione e buone feste! A presto 🙂

  7. Luisa ha scritto

    Sono del Nord e leggendo gli ingredienti mi è sembrato di preparare quelle che comunemente chiamo frittelle e da noi si cucinano a S Antonio ( 17 gennaio ) con la differenza che sono dolci anziché salate….
    Volevo provare queste, ma come aggiungere il prosciutto o il salame?
    a pezzetti oppure tritato ?
    grazie.

    1. FraGolosi ha scritto

      Ciao Luisa, grazie per le informazioni utili che hai dato. Riguardo le zeppole puoi inserire il ripieno nel modo che preferisci anche se io opterei per non tritarlo altrimenti sarebbe difficile unirlo all’impasto. Puoi mettere un pezzetto di salame, prosciutto, alici, olive, nduja o quello che più ti aggrada). All’interno della ricetta delle zeppole troverai anche la video ricetta). Ciao e a presto!

  8. Ely ha scritto

    Ciao a tutti io, da brava Calabrese 😁, le preparo domani sera. Rigorosamente con acciughe o nduja. Per i piccini metto il tonno oppure la versione dolce con l’uvetta e una spolverata di zucchero.
    Per quelli che non si “accontentano”… appena ho fatto assorbire un po’ l’olio, le divido in due e le farcisco con fettine di affettato o formaggio.
    Buon appetito a tutti e tantissimi auguri 🥂

    1. FraGolosi ha scritto

      Che spettacolo, zeppole farcite in tanti modi! Tantissimi auguri anche a te e Buon anno!!!

Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.