LA PISSALADIERA NIZZARDA

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

500 g di pasta di pane lievitata, 1 kg di cipolle bionde, 100 g di olive nere (preferibilmente di Nizza), 6 acciughe salate, 1 cucchiaino di zucchero (facoltativo), 1 rametto di timo, olio extravergine d’oliva, sale.

PREPARAZIONE

Dissalare le acciughe, passandole sotto l’acqua corrente, spinarle e ridurle in filetti.
Sbucciare le cipolle ed affettarle molto sottili.
Riscaldare 5 cucchiai di olio in un tegame antiaderente.
Fare cuocere le cipolle molto lentamente, a fuoco bassissimo e a tegame coperto, fino a quando diventeranno morbide, mescolandole spesso con un cucchiaio di legno.
Se necessario, aggiungere un mestolino di acqua calda.
Qualche minuto prima di toglierle dal fuoco, aggiungere il sale e, se gradito, un cucchiaino di zucchero.
Togliere il coperchio e fare evaporare al massimo il liquido che si sarà formato.
A fine cottura (dopo circa 35 minuti), le cipolle dovranno essere morbide, ma non dorate.
Metterle, poi, a raffreddare.

Aggiungere alla pasta di pane un cucchiaio d’olio e lavorarla sulla spianatoia infarinata per qualche minuto.
Ungere di olio una teglia rettangolare dai bordi bassi, di circa 20 x 28 cm.
Stendere la pasta, formando tutto intorno un cordone sporgente.
Disporre in modo uniforme le cipolle sulla superficie della pasta.
Fare, poi, una grata con i filetti di acciughe.
Distribuire qua e là le olive nere.
Bagnare con un filo d’olio e spolverizzare con il timo.
Passare in forno già caldo a 220°C per circa 25-30 minuti.
Sfornare la pizza, tagliarla a pezzi e servirla calda, tiepida o fredda.

CURIOSITÀ

  • La Pissaladiera nizzarda (in francese “Pissaladière niçoise) è un tipo particolare di “pizza”.
  • Si tratta di una preparazione tipica della zona tra Nizza e Marsiglia.
  • Oggi viene spesso considerata un antipasto, ma in tempi meno recenti veniva consumata al mattino.

VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO



Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.