SCHIACCIATA CON CAVOLFIORE SALSICCIA E TUMA

La Schiacciata (in dialetto catanese “scacciata”) con cavolfiore, salsiccia e tuma è una specialità della gastronomia Catanese.
La Ricetta, gli Ingredienti e i Consigli.

INGREDIENTI PER 6-8 PERSONE

Per la pasta da pane:
500 g di farina di grano tenero tipo 00, 500 g di farina di semola rimacinata, 50 g di lievito di birra, 1 cucchiaio di zucchero, circa 600 ml di acqua tiepida, 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva, 2 cucchiaini di sale.
Per il ripieno:
1,5 kg di cavolfiore, 400 g di formaggio tuma a temperatura ambiente, 500 g di salsiccia fresca. 2 spicchi d’aglio, olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

PREPARAZIONE

Sciogliere il lievito in un bicchiere di acqua tiepida.
Porre la farina sulla spianatoia e formare la classica fontana.
Versare nella cavità l’olio e lo zucchero.
Aggiungere il bicchiere di acqua mescolata al lievito ed iniziare ad impastare.
Lavorare l’impasto, aggiungendo a poco a poco il resto dell’acqua.
Unire per ultimo il sale, in modo che non entri in contatto con il lievito, inibendo la lievitazione.
Se necessario, aggiungere altro liquido (dipende dal grado di assorbenza della farina).
Lavorare ancora l’impasto, fino ad ottenere una pasta omogenea ed elastica.
Formare una palla, metterla in una ciotola unta d’olio e lasciarla riposare, coperta, in un luogo tiepido per circa 60-90 minuti.
Nel frattempo, preparare il ripieno.
Pulire il cavolfiore, eliminando le foglie esterne e la parte del torsolo più coriacea. Staccare le cimette e lavarle accuratamente
Mettere il cavolfiore in una pentola con acqua leggermente salata.
Porre la pentola sul fuoco e portare l’acqua a bollore.
Abbassare la fiamma e lasciare bollire il cavolfiore, a pentola coperta, per circa 15 minuti o fino a quando diventerà morbido.
Versare un po’ d’olio in una padella antiaderente e rosolarvi gli spicchi d’aglio svestiti senza che prendano colore.
Unire la salsiccia, dopo averla spellata e sgranata.
Lasciarla cuocere per un paio di minuti continuando a sgranarla con i rebbi di una forchetta.
Unire, poi, il cavolfiore ed insaporire di sale e di pepe.
Ripassarlo in padella per qualche minuto, mescolandolo accuratamente.
Lasciarlo, quindi, raffreddare.

Riprendere la pasta da pane, posarla sulla spianatoia infarinata e dividerla a metà (una delle due leggermente più grande).
Stendere quest’ultima con il matterello, in modo da formare un rettangolo.
Sistemare la sfoglia in una teglia unta d’olio oppure ricoperta di carta da forno leggermente unta d’olio.
Farcirla con uno strato di cavolfiore ripassato in padella assieme alla salsiccia.
Nello stendere la verdura avere l’accortezza di lasciare un bordo libero di circa 2 cm.
Ricoprire il cavolfiore con uno strato di tuma, tagliata in precedenza a fettine.
Stendere la pasta di pane rimasta in un altro rettangolo ed appoggiarlo sulla farcia, sigillando con grande cura i bordi.
Punzecchiare la superficie della schiacciata con uno spiedo o con i rebbi di una forchetta, in modo tale che durante la cottura il vapore acqueo possa fuoriuscire facilmente.
A questo punto, coprire la teglia con una coperta e lasciare lievitare la schiacciata per circa 35-40 minuti.
Nel frattempo, preriscaldare il forno a 200°C .
Trascorso il tempo indicato per la seconda lievitazione, infornare la schiacciata nella parte mediana del forno e lasciarla cuocere per circa 40 minuti.
A cottura ultimata, estrarre la schiacciata dal forno e spennellarne la superficie con un filo d’olio.
Prima di servire la schiacciata, lasciarla raffreddare per circa 15-20 minuti.
La schiacciata con cavolfiore, salsiccia e tuma è ottima anche fredda.

NOTE

  • Il ripieno della Schiacciata si può preparare con ingredienti diversi: broccoletti, primo sale e acciughe , “sparacelli” (simili a piccoli broccoli) e tuma oppure broccoletti, tuma, acciughe e olive nere denocciolate, etc.
  • La Schiacciata con cavolfiore, salsiccia e tuma è una variante della ricetta originale che prescrive l’utilizzo dei broccoli (Schiacciata con broccoli, salsiccia e tuma).
  • La variante con il cavolfiore si diversifica da quella classica non solo per la presenza del cavolfiore al posto dei broccoli, ma anche per l’utilizzo degli spicchi d’aglio al posto delle cipolline fresche (in numero uguale).
    Per il resto, la preparazione è identica.

VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO



Ricette e Consigli che potrebbero interessarti

Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.