Delizia il tuo palato con la Pasta col Pesto alla Trapanese, conosciuta anche come Pasta cull’Agghia.
Questo piatto tradizionale siciliano è un connubio di sapori intensi e freschi.
Preparato con pomodori, mandorle, basilico, aglio e pecorino, il pesto si sposa alla perfezione con la pasta al dente. Ricetta dal gusto mediterraneo esplosivo.

12 Agosto 2010 / Aggiornata il 4 Ottobre 2023

Ricetta Pasta col Pesto alla Trapanese (Pasta cull’Agghia)

di FraGolosi

Categoria: Primi

Tempo totale: 30 min

Pasta col pesto alla trapanese Pasta col pesto alla trapanese
  • Tempo di preparazione
    Tempo di Preparazione 20 min
  • Tempo di cottura
    Tempo di Cottura 10 min
  • Porzioni
    Porzioni 4
  • Difficoltà
    Difficoltà Facile
  • Costo
    Costo Basso
  • Cucina
    Cucina Italiana

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

350 g di pasta corta (busiate, penne, maccheroni), 8 pomodori maturi, 60 g di mandorle pelate, 20 foglie di basilico, 2 spicchi d’aglio, 2 cucchiai di pecorino grattugiato, olio extravergine d’oliva, sale grosso e pepe.

PREPARAZIONE

Lavare il basilico ed asciugarlo.
Pestare nel mortaio l’aglio, il sale ed il basilico, con un movimento rotatorio e prolungato del pestello.
Versare a filo 2-3 cucchiai di olio extravergine d’oliva, in modo da ottenere un composto cremoso.
A parte, pestare le mandorle, fino a ridurle in poltiglia.
Unirle al pesto di basilico, amalgamando il tutto.
Immergere, poi, per un minuto i pomodori in acqua bollente e spellarli.
Tritarli finemente, sgocciolarli ed unirli al pesto.
Aggiungere ancora un po’ d’olio, il pecorino grattugiato e mescolare il tutto accuratamente.
Prima di utilizzarlo, lasciare riposare il pesto per una decina di minuti.
Lessare la pasta in abbondante acqua salata.
Scolarla al dente e condirla con il pesto.
Servire subito.

NOTE E CONSIGLI

  • Il Pesto alla trapanese è una variante del pesto alla genovese, la cui ricetta era già conosciuta a Trapani in tempi antichi, dal momento che le navi provenienti da Genova o di ritorno nel capoluogo ligure attraccavano nel porto trapanese.
    I marinai trapanesi modificarono la ricetta del pesto ligure, aggiungendo i pomodori di Sicilia e le mandorle al posto dei pinoli.
  • Per questa preparazione a Trapani si utilizza la pasta fresca preparata a mano, del tipo “Busiati” o “Gnoccoli”.
  • In sostituzione, si possono adoperare bucatini o linguine.

CURIOSITA’:
Ricetta della tradizione trapanese.

0/5 (0 Voti)


Da provare:



La ricetta è inserita in queste raccolte, per scoprire nuove ricette:

Primi di PastaPrimi PiattiRicette con PastaRicette con Pesto

ALTRE RICETTE E CONSIGLI

FraGolosi

Dal 2008 ogni giorno pubblichiamo nuove ricette di cucina e piatti tipici e passiamo da una ricetta all'altra perchè adoriamo la buona cucina! Cucinare è un piacere a cui non sappiamo rinunciare. Dalle ricette tradizionali della nonna a quelle più sfiziose e originali passando per quelle più facili e veloci. Condividiamo online le migliori ricette da preparare in casa e se anche tu hai la nostra stessa passione continua a seguirci, ci trovi sempre qui e sui principali social network, ti aspettiamo.

Lascia un commento alla Ricetta Pasta col Pesto alla Trapanese (Pasta cull’Agghia)

Chiedici un approfondimento su come si fa, lasciaci un messaggio e se hai provato la ricetta facci sapere come è andata.

2 commenti all'articolo “Pasta col Pesto alla Trapanese (Pasta cull’Agghia)”

  1. nicola lipari ha detto:

    Ho trovato molto interessante l’excursus storico che permette di cogliere l’origine della ricetta e il suo adeguamento ai prodotti locali secondo una costante culturale significativa.
    La rivisitazione della cucina regionale. patrimonio da difenderer contro l’appiattimento generalizzante del fast food,è senz’altro da approvare.

Ricette in evidenza

Iscriviti alla Newsletter!

Vai su