Pasta ncaciata

    La Pasta ‘Ncaciata è un’antica ricetta di famiglia, che per tradizione veniva preparata a Ferragosto.
    Differisce dalla classica pasta incaciata sia perché viene preparata in bianco sia perché la pasta viene condita con carne tritata, melanzane fritte, sugo di pollo a spezzatino e frattaglie di pollo.
    Una variante della ricetta prevede che a parte venga servita della salsa di pomodoro, in modo che i commensali, se lo gradiscono, possano aggiungerne qualche cucchiaio nel proprio piatto.

    INGREDIENTI PER 4 PERSONE

    350 g di pasta margherita (o altra pasta).
    Per il condimento:
    300 g di carne tritata, 400 g di una buona salsa di pomodoro, 2 grosse melanzane, 300 g di fegatini e cuori di pollo, 1 kg di spezzatino di pollo, olio extravergine d’oliva, prezzemolo, sale, pepe.

    PREPARAZIONE

    Tagliate le melanzane a dadi e cospargeteli con sale fino.
    Lasciare spurgare per almeno un’ora in acqua salata, quindi strizzare molto bene i dadini e friggerli in olio.
    Oltre le melanzane fritte, per la buona riuscita di questa ricetta si devono preparare i seguenti ingredienti:

    1. Cuocere lo spezzatino di pollo nel modo seguente:
      Soffriggere il pollo tagliato a pezzi in olio abbondante. Salare, pepare, aggiungere l’acqua e fare cuocere.
      A cottura quasi ultimata, aggiungere il prezzemolo.
    2. Soffriggere separatamente il tritato, i fegatini ed i cuori di pollo.
    3. Cuocere la pasta “Margherita” in abbondante acqua salata e scolarla al dente.
    4. Versare la pasta in un piatto di portata e versarvi sopra il sugo dello spezzatino, i fegatini e i cuori di pollo tagliati a pezzetti, il tritato e le melanzane.
      Mescolare il tutto e servire.

    NOTE:

    • Questo piatto può essere gustato o in bianco (come da tradizione) o con l’aggiunta di salsa di pomodoro cotta assieme ad aglio o cipolla.
      Infatti, è facoltativo aggiungere nel proprio piatto la salsa di pomodoro.
    • La pietanza si può arricchire con un’abbondante spolverata di parmigiano grattugiato o di pecorino.

    Dal 2008 ogni giorno pubblichiamo nuove Ricette di cucina e Piatti tipici e passiamo da una Ricetta all'altra perchè adoriamo la buona cucina! Condividiamo online le migliori ricette dei piatti che prepariamo in casa giornalmente. Se anche tu hai la nostra stessa passione continua a seguirci, ci trovi sempre qui e sui principali Social Network, ti aspettiamo :-)

    1 commento

    1. mia nonna la faceva con il ragù fatto con carne di vitello e di maiale a pezzi.
      faceva un soffritto di aglio e cipolla, poi toglieva l’aglio e metteva lo sratto di pomodoro, acqua, un pezzo di cannella e 4 o 5 chicchi di camommo e di pepe poi aggiungeva la carne soffritta aparte e lasciava cuocere per ore fino a quando il sugo diventava denso e la corne stracotta. Lasciava riposare per una notte. Poi cucinava le lasagne ricce le condiva con la salsa e con la carne sfilacciata e con parmigiano. Il tegame veniva posto sulla cenere calda e altro fuoco si metteva sul coperchio. Si otteneva una crosta sia sopra che sotto.
      Era buonissima

    LASCIA UN COMMENTO ALLA RICETTA

    Please enter your comment!
    Please enter your name here