QUENELLE DI RICOTTA E SPINACI CON FONDUTA AL TALEGGIO

0

INGREDIENTI PER 6 PERSONE

Per le quenelle:
200 g di farina, 80 g di grana grattugiato, 400 g di spinaci al netto, 2 uova, 500 g di ricotta, 40 g di burro, 1 spicchio d’aglio, 1 cipollina, un pizzico di noce moscata, sale e pepe.
Per la fonduta:
300 g di taleggio a dadini, 400 g di latte, 1 tuorlo d’uovo, 30 g di burro, sale e pepe.

PREPARAZIONE

Lessare gli spinaci in poca acqua salata, scolarli e tritarli con la mezzaluna.
Saltarli in padella con il burro, 1 spicchio d’aglio ed un trito di cipolla.
Versarli, poi, in una terrina e mescolarli con la ricotta, la farina, il grana, le uova, la noce moscata, sale e pepe.
Preparare, quindi, la fonduta.
Fare ammorbidire i dadini di taleggio nel latte per un’ora.
Versare il tutto in un pentolino e fare cuocere a bagnomaria assieme al burro, sale e pepe.
Appena il formaggio fonderà, toglierlo dal fuoco ed unire il tuorlo d’uovo, mescolando il tutto accuratamente.
Prendere un po’ di composto con un cucchiaio bagnato e con un altro cucchiaio bagnato pressarlo in modo da compattarlo.
Passando il composto da un cucchiaio all’altro, dargli una forma di una polpettina ovale.
Una volta preparate le chenelle, lessarle in acqua bollente salata.
Appena salgono a galla, sgocciolarle con il mestolo forato e versarle in padella assieme alla fonduta al taleggio.
Fare insaporire per due minuti, cospargere di parmigiano e servire.

NOTA

  • Le quenelle sono un piatto tipico francese.
    Il termine quenelle, in italiano chenelle, indica la forma ovale che viene data ad alcuni composti.
    Tale forma viene ottenuta pressando il composto tra due cucchiai, in modo da ottenere delle polpettine di forma allungata.
  • Le quenelle vengono lessate in acqua o brodo bollente e si scolano quando, come gli gnocchi, salgono a galla.
    Essendo, però, più pesanti degli gnocchi, non saliranno del tutto a galla, ma affioreranno parzialmente in superficie.
  • Per verificare la compattezza delle quenelle, conviene lessare il primo da solo, in modo da porre rimedio ad un’eccessiva morbidezza con l’aggiunta di farina o pangrattato.

VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO



Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.