Risotto alla pescatora
  • Porzioni
    Porzioni 4

Il risotto alla pescatora è probabilmente il risotto di mare più apprezzato per il profumo e l’intensità dei sapori.
È un classico della cucina di mare italiana.

INGREDIENTI PER 8 PERSONE

400 g di riso carnaroli, 200 g di cozze, 200 g di gamberi sgusciati, 200 g di calamari a dadini, 200 g di vongole, 1 dado al sapore di pesce, ½ bicchiere di vino bianco secco, 2 spicchi d’aglio svestito, 1 cucchiaio di prezzemolo tritato, olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

PREPARAZIONE

Preparare con il dado circa 1,2 litri di brodo di pesce e tenerlo in caldo.
Nettare i piccoli calamari ed i gamberi, poi sciacquarli e metterli da parte.
Pulire le cozze (eliminando i filamenti) e le vongole.
Lavarle sotto il getto dell’acqua corrente e porle in una larga padella.
Coprire con un coperchio e lasciarle cuocere a fuoco alto con un po’ d’olio ed uno spicchio d’aglio.
Non appena le valve si aprono, estrarre i molluschi, metterli in una ciotola e
sgusciare
Filtrare il liquido di cottura e metterlo da parte.
In un tegame scaldare 3-4 cucchiai di olio.
Lasciarvi imbiondire uno spicchio di aglio, un trito di prezzemolo, i calamari tagliati a dadini, le cozze, le vongole ed i gamberetti.
Fare rosolare per qualche minuto, poi aggiungere il riso e rigirarlo nel condimento per un paio di minuti.
Sfumare con il vino bianco e lasciare evaporare la componente alcolica.
Unire il liquido di cottura messo da parte e portare il riso a cottura, aggiungendo il brodo mestolo dopo mestolo.
mescolare ad intervalli regolari.
Dopo 10 minuti, unire le cozze, le vongole, i calamari ed i gamberi.
Completare la cottura del risotto alla pescatora, aggiungendo il pepe ed il prezzemolo tritato qualche istante prima di togliere il tegame dal fuoco.
Mantecare il risotto alla pescatora con un filo d’olio e servire.

Vota la Ricetta!
4/5 (1 Voto)

Ti piace FraGolosi? Pubblica una Recensione sulla Pagina Facebook



1 commento

  1. io lo faccio allo stesso modo solo che il riso lo cuocio nel condimento aggiungendo mano mano il brodo di dado facendo attenzione a non farlo attaccare credo che venga più saporito buon appetito

LASCIA UN COMMENTO ALLA RICETTA

Please enter your comment!
Please enter your name here