INVOLTINI DI PESCE SPADA ALLA MARINARA

0

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

Per gli involtini:
1 kg di pesce spada tagliato a fettine sottili di circa 2-3 mm.
Per la farcia:
mollica, prezzemolo, 1 spicchio d’aglio, 4 cucchiai di pomodori pelati a pezzettoni, un cucchiaio di capperi, 80 g di grana e/o pecorino grattugiato, olio extravergine d’oliva, sale e pepe.
Per la salsa alla marinara:
400 g di pomodori pelati a pezzettoni, 4 filetti d’acciuga, 1 spicchio d’aglio, un ciuffo di prezzemolo, 1 cucchiaino di origano, 8 olive verdi denocciolate, ½ bicchiere di vino bianco secco, sale e peperoncino.

PREPARAZIONE

Condire ad occhio la mollica con pezzettini d’aglio, prezzemolo tritato, un po’ di parmigiano e/o pecorino, sale e pepe.
Versare un po’ d’olio in un piatto e bagnare le fettine di pesce spada, dopo averle lavate ed asciugate.
Passarle, poi, nella mollica condita e metterle da parte.
Versare, quindi, qualche cucchiaio di mollica condita in una ciotola, unire i capperi dissalati ed ammorbidire il tutto con un po’ d’olio ed il pomodoro a pezzettoni.
Amalgamare il tutto ed aggiustare di sale e di pepe.
Tenere presente che l’impasto deve essere sufficientemente umido, in modo da evitare che la cottura renda gli involtini eccessivamente asciutti.
Adagiare, poi, le fettine di pesce spada sul piano di lavoro.
Spalmare il composto su ciascuna fettina, arrotolarla e fissarla con un paio di stuzzicadenti.
Una volta pronti tutti gli involtini metterli da parte.
Preparare, quindi, il sugo alla marinara.
Frullare con il mixer i pelati, i filetti d’acciuga, le olive, l’aglio, il peperoncino, il prezzemolo, l’origano, le olive verdi denocciolate, sale e peperoncino.
Versare, quindi, il composto in una padella ed unire gli involtini.
Fare sobbollire il tutto per 10 minuti, girando gli involtini a metà cottura.
Sfumarli, poi, con il vino bianco e farli restringere.
Prima di spegnere, cospargerli con un trito di prezzemolo.

VOTA LA RICETTA O IL CONSIGLIO



Prima di andar via commenta la Ricetta o il Consiglio ↓

Lasciami un commento alla ricetta o al consiglio che hai trovato qui. Chiedimi un parere o racconta come è andata, proponi una variante o semplicemente lascia un saluto!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.