Sarde a Beccafico con Salsa di Pomodoro

28 Aprile 2010

Ricetta Sarde a Beccafico con Salsa di Pomodoro

di FraGolosi

Categoria: Secondi

Sarde a beccafico con salsa di pomodoro
  • Porzioni
    Porzioni 6
  • Difficoltà
    Difficoltà Facile
  • Costo
    Costo Basso
  • Cucina
    Cucina Italiana

INGREDIENTI PER 6 PERSONE

1 kg di sarde, squamate, spinate e aperte a libro.
Per la farcia:
150 g di mollica, 2 cucchiai di grana grattugiato, 2 cucchiai di pecorino grattugiato, 1 cucchiaio di capperi, 700 ml di passata di pomodoro, 2 spicchi d’aglio, 1 mazzetto di prezzemolo, olio extravergine d’oliva, sale, pepe e peperoncino.
Per friggere:
olio di semi di arachidi.

PREPARAZIONE

Preparare la salsa di pomodoro, rosolando in olio uno spicchio d’aglio ed aggiungendo, poi, la passata di pomodoro, sale e peperoncino.
Aprire le sarde a libro, lavarle con cura e salarle internamente.
Amalgamare la mollica con i formaggi, un trito d’aglio, capperi e prezzemolo
e condite il tutto con poco sale e pepe. Unire un po’ di olio ed amalgamare il tutto.
Distribuire il composto sulla parte interna di metà delle sarde.
Coprire con l’altra metà e fare una forte pressione in modo che il pesce aderisca al ripieno.
Friggere le sarde nell’olio di arachidi ben caldo, rigirandole con delicatezza.
Immergerle, quindi, nella salsa al pomodoro e lasciare cuocere per una decina di minuti.

VARIANTE:
Sostituire le sarde con le acciughe.

NOTE

  • In Sicilia il pangrattato viene chiamato mollica.
  • Nella ricetta tradizionale:
    La farcia viene amalgamata con un uovo sbattuto.
    Le sarde vanno prima passate in due uova sbattute, poi infarinate ed infine fritte.

CURIOSITÀ

  • Il beccafico è un uccellino della specie Sylvia borin.
  • È particolarmente ghiotto di fichi, che becca.
    In estate ne fa grosse scorpacciate, tanto da diventare paffutello.
  • Nei tempi antiche sulle tavole dei nobili erano spesso presenti i beccafichi ripieni di mollica condita, spesso, all’uso palermitano, insaporita da uvetta e pinoli.
  • Il popolo, che viveva di pesca, non avendo a disposizione la cacciagione, mantenne la farcia, ma sostituì gli uccellini con le sarde presenti sulla propria mensa.
  • Piatto tipico della cucina messinese. In dialetto siciliano vengono chiamate “sardi a beccaficu”.

FraGolosi

Dal 2008 ogni giorno pubblichiamo nuove Ricette di cucina e Piatti tipici e passiamo da una Ricetta all'altra perchè adoriamo la buona cucina! Condividiamo online le migliori ricette dei piatti che prepariamo in casa giornalmente. Se anche tu hai la nostra stessa passione continua a seguirci, ci trovi sempre qui e sui principali Social Network, ti aspettiamo :-)

Lascia un commento alla ricetta

La Newsletter di FraGolosi

Vai su