Dolcificanti

Dolcificanti
I dolcificanti (chiamati anche edulcoranti) sono sostanze naturali o chimiche, che vengono adoperate, in sostituzione dello zucchero comune (saccarosio), per addolcire una preparazione o una bevanda.
Sono caratterizzati da un potere dolcificante che varia di molto in base alle sostanze utilizzate.
I dolcificanti si distinguono in due categorie: naturali e sintetici.
I principali dolcificanti naturali sono il fruttosio, il glucosio, il lattosio, il mannitolo, il miele, il saccarosio, il sorbitolo e lo zucchero di canna.
I principali dolcificanti sintetici sono l’acesulfame potassico, l’aspartame, il ciclamato, la saccarina e il sucralosio.
Quest’ultimo, essendo stabile ad elevate temperature, può essere adoperato anche in cottura.
I dolcificanti sintetici hanno un elevato potere dolcificante, che può arrivare ad essere fino a 500 volte superiore a quello dello zucchero.
Inoltre, contengono meno calorie rispetto allo zucchero.
Tuttavia devono essere assunti in modo controllato.
Per questo motivo la FAO ha stabilito le quantità massime da assumere quotidianamente, mettendole in relazione al peso corporeo.
Consultare su tale argomento il proprio medico di fiducia.
Inoltre, per non sforare rispetto alla quantità massima da assumere al giorno, occorre tenere presente che tali dolcificanti sono presenti in molti prodotti alimentari.
Pertanto, anche tali quantità di dolcificanti devono rientrare nel computo finale giornaliero.
Leggere, quindi, le etichette dei prodotti commercializzati.

« Torna al Dizionario Gastronomico

Non ci sono commenti